lebron bronny james

LeBron James vuole giocare con Bronny, per i coach NCAA “complica tutto”

Home NBA News

LeBron James non ha mai nascosto la volontà di giocare almeno una stagione in squadra con suo figlio Bronny prima di ritirarsi. Questo cambia il modo in cui le franchigie NBA si approcceranno al Draft 2024, visto che dovranno tenere a mente che se sceglieranno Bronny (al momento proiettato come 45° scelta assoluta) potrebbero riuscire ad attrarre a sé anche suo padre (che nel recente rinnovo con i Lakers ha inserito una Player Option per liberarsi proprio nel 2024). Ma se davvero il desiderio di James dovesse concretizzarsi, questo cambierebbe anche il percorso di suo figlio. Anzi, secondo alcuni membri dei coaching staff NCAA, lo complicherebbe.

Bronny James al momento non ha ancora scelto un college, ha tante proposte di atenei top, ma l’ufficialità della sua decisione arriverà solo nei prossimi mesi. Qualunque sia alla fine la scelta, la volontà di James di giocare con lui spingerebbe il ragazzo a rimanere un solo anno al college, per andare il prima possibile in NBA, prima che LeBron si ritiri, visti i 37 anni che compirà a dicembre. E proprio qui sta il problema, secondo alcuni coach che hanno parlato con The Athletic. Bronny non è abbastanza “forte” per essere un one-and-done, ovvero per rimanere un solo anno in NCAA. Per svilupparsi al meglio necessiterebbe secondo loro di più anni nel college basketball, anni che però non può permettersi se davvero vuole scendere in campo col padre.

Inoltre un altro problema che accompagnerebbe Bronny in NCAA è l’attenzione mediatica che porterebbe ad un college. “È il figlio di LeBron, se lo fai giocare 30′ e non vinci, che cosa stai facendo? Ma se lo fai giocare 8′ e vinci, ci sarà gente che penserà che tu sia uno st****o per non averlo messo in campo?” si è chiesto un anonimo allenatore di college.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.