L’Efes rischia di buttare via la vittoria ma riesce ad avere la meglio sullo Zenit

Coppe Europee Eurolega

EFES ISTANBUL – ZENIT SAN PIETROBURGO 90-88

(21-14; 21-16; 27-20; 21-38)

Super quarta frazione per i russi che guidati dal duo Ayon-Hollins rischiano una clamorosa rimonta ad Istanbul che si ferma sul più bello. Vince l’Efes, trascinato dalla coppia Larkin-Micic.

Alla Sinan Erdem Dome di Istanbul partono meglio i padroni di casa che provano subito a scappare sul 10-2: canestri di Pleiss, Singleton e Micic. Lo Zenit risponde con un mini break di 9-2, arrivando ad un solo punto di svantaggio. 02:38 alla fine del primo periodo, 12-11. L’Efes torna a segnare con continuità e chiude il quarto d’apertura sul 21-14. Undici punti di Shane Larkin e sei di Sanli danno il massimo vantaggio ai turchi: +15, 38-23. Gli ospiti provano a diminuire lo svantaggio prima dell’intervallo lungo grazie ai canestri di Pushkov e Khvostov. Dopo 20’ squadre negli spogliatoi, 42-30.

Il terzo quarto si apre come i precedenti, l’Efes piazza l’ennesimo mini parziale provando a dare la spallata decisiva alla partita. Metà terza frazione, massimo vantaggio aggiornato, +21, 58-37. Larkin non sbaglia mai e l’attacco dei padroni di casa non si ferma più. 10’ all’ultima sirena, 69-50Ayon e Pushkov si prendono sulle spalle l’attacco russo e lo Zenit San Pietroburgo torna in partita: break di 15-5 e -9, 76-67. Quattro punti di Micic danno ossigeno all’Efes per il +11 turco con gli ospiti che rispondo con i liberi di Abromaitis per restare attaccati al match a meno di 4’ dalla fine, 81-71. Canestro di Ayon e tripla di Hollins e Zenit a-5, 83-78, a 01:46 alla conclusione della gara. Cinque punti di Hollins e un canestro di Renfroe rispondono ai liberi di Larkin ed ospiti mai così vicini, 85-83, a 24” dalla fine. Allo Zenit non riesce la rimonta che si ferma sul più bello, con i liberi di Pleiss e Micic che mettono in sicurezza il risultato. Vince l’Efes, 90-88.

EFES: Micic 24, Larkin 22, Sanli 13.

ZENIT: Hollins 26, Ayon 21, Pushkov 12.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.