L’energia di Pecchia e le triple di Wilson regalano il derby a Cantù contro Varese

Home Serie A Recap

Acqua San Bernardo Cantù – Openjobmetis Varese 74-67

(14-14; 23-21; 17-12; 20-20)

Successo importantissimo per l’Acqua San Bernardo Cantù, che riesce a tornare alla vittoria e soprattutto a distanziarsi dal penultimo posto in classifica. Decisiva la difesa dei brianzoli, la quale ha concesso meno di 70 punti all’attacco della formazione allenata da coach Attilio Caja.

Buon avvio di partita da parte di Cantù che si porta subito sul 9 a 2 grazie a un ottimo Andrea Pecchia, che si dovrebbe accasare alla Virtus Bologna, ma che non vuole lasciare la Brianza con una sconfitta. I varesini non ci stanno a lasciar scappare l’Acqua San Bernardo e restano a contatto, soprattutto per merito di un Siim-Sander Vene in serata. Al primo mini intervallo siamo sul 14 pari grazie ai canestro di Matteo Tambone proprio sulla sirena di fine primo periodo.
Nella seconda frazione di gioco si trova con maggiore regolarità il canestro, ma la partita non migliora moltissimo a livello di qualità di gioco, e al giro di boa siamo sul +3 per i padroni di casa, in vantaggio con il canestro dall’area di Jason Burnell. Il match vive in sostanziale equilibrio e i padroni di casa possono andare all’intervallo lungo sopra di due solo a seguito del fallo subito e del 2/2 a cronometro fermo di Wes Clark. 37 a 35 per i brianzoli a fine secondo quarto.

Il terzo periodo vede una brutta Openjobmetis mentre Cantù è ottima, soprattutto a livello difensivo, dato che in attacco continuano a mancare i punti dei tiratori scelti, specialmente di Cameron Young. A un minuto dal suono della terza sirena il vantaggio è di tre possessi, anche se non pieni: +7 biancoblu. Il divario di sette lunghezze è anche quello all’ultimo mini intervallo obbligatorio: 54 a 47 per l’Acqua San Bernardo.
La quarta frazione comincia con un parziale di 5 a 0 per i canturini che obbliga coach Attilio Caja a chiamare un minuto di sospensione per bloccare l’emorragia. Il timeout aiuta gli ospiti a registrare la difesa e due triple, una di Mayo e una di capitan Ferraro, permettono ai biancorossi di tornare a due possessi pieni di distanza a tre minuti dal termine. Nei possessi conclusivi Young e Wes Clark regalano a Cantù questa vittoria importantissima in chiave salvezza, con il risultato finale di 74 a 67.

Cantù: Young 10, Collins 7, Procida NE, Clark 12, La Torre 3, Hayes 2, Wilson 16, Burnell 8, Baparapé NE, Simioni 0, Rodriguez 2, Pecchia 14. All. Cesare Pancotto.

Varese: Peak 2, Clark 6, De Vita NE, Jakovics 3, Natali NE, Vene 14, Cervi NE, Simmons 6, Mayo 19, Tambone 11, Gandini NE, Ferrero 6. All. Attilio Caja.

Qui trovate le statistiche complete della gara.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.