Liga Endesa, seconda giornata: vincono tutte le “big”, ancora a secco il Caja Laboral di Crespi

Estero Home Spagna

La seconda giornata di Liga ristambilisce un po’ gli equilibri stravolti da alcuni risultati sorprendenti all’esordio; due incontri finiscono sul filo del rasoio.

Sergio Rodriguez, imprescindibile per questo Real.
Sergio Rodriguez, imprescindibile per questo Real.

Real e Barca continuano a vincere anche sui campi avversari. Los Blancos hanno la meglio su un ostico Gipuzkoa, che vende cara la pelle, molto più di quanto non lasci trasparire il risultato finale di 76-90. Pablo Laso ringrazie i suoi “Sergi” per la vittoria: Rodriguez e Lull insieme segnano più di un terzo dei punti della squadra (35). Nel Gipuzkoa il miglior marcatore è invece Will Hanley.
Il Barca, che ha giocato nel posticipo di martedì sera, si affida a Huertas (17) e il sempre più continuo Abrines (13) per sconfiggere La Bruixa d’Or, che si arrende solo a partita inoltrata. La squadra del nostro Peppe Poeta (infortunato) trova in Roger Grimau, grande “ex”della partita, il proprio leader offensivo: 16 punti per lui.

Fran Vazquez sempre molto spettacolare con Malaga.
Fran Vazquez sempre molto spettacolare con Malaga.

Il Valencia rialza la testa dopo l’esordio infelice contro Murcia prendendosi gioco di un Cajasol Siviglia lontano parente della squadra-sorpresa della scorsa stagione. Mattatori dell’incontro sono Loncar e Sato, con il centroafricano che gioca una partita a dir poco atipica: perfetto dall’arco (4/4), inguardabile da due (2/7).
Nel big-match dallo sfondo finanziario tra Unicaja Malaga e Caja Laboral, invece, la spuntano gli uomini di Joan Plaza, che annientano le bocche da fuoco basche (solo Heurtel e San Emeterio in doppia cifra) e dominano il pitturato grazie al reparto lunghi guidato da Fran Vazquez, che imbastisce il proprio personale Slam Dunk Contest alla Fernando Buesa Arena. Ad innescarlo in più di un’occasione è un Ryan Toolson eccezionale; 15 punti e 6 assist per lui.

Andy Panko irriconoscibile contro Murcia.
Andy Panko irriconoscibile contro Murcia.

Mentre l’Herbalife Gran Canaria – trascinato dal solito lavoro di squadra di Newley, Tavares e Urtasun –  ridimensiona un Rio Natura dall’atteggiamento troppo supponente, lo Joventut fatica più del previsto per avere la meglio sul Tuenti Movil (65-60) davanti al pubblico amico. Dopo sole due partite, la stagione di Fuenlabrada sembra indirizzata verso dei canali poco incoraggianti. Contro Murcia arriva la seconda sconfitta consecutiva, ma a spiccare è la scarsa chimica di squadra, che porta un “santone” come Panko a tirare con il 28% dal campo e giocare in maniera nervosa (fuori per falli a fine partita). Murcia, dal canto suo, sorride e ne ha ben donde: la seconda vittoria sembra aver già fatto dimenticare ai tifosi gli orrori visti nella passata stagione.

Meritano un capitolo a sé i due incontri più tirati della seconda giornata: Andorra-Bilbao e Iberostar – Saragozza. Il CAI completa una rimonta da sogno nell’ultimo quarto, vincendo la partita all’ultimo respiro (66-67) guidata da un Marcus Landry semplicemente on-fire. All’Iberostar non basta la “coppia che scoppia” sotto canestro; i 30 punti combinati di Sikma e Sekulic non evitano la sconfitta. Nel Principato, invece, ci vuole un canestro all’ultimo secondo di Overtime per dare un verdetto alla gara tra Morabanc Andorra e Bilbao. Nello specifico, il canestro porta la firma di Axel Hervelle, e la squadra vincente è quella di Sito Alonso, che rimane così imbattuta con grande sorpresa di tutti.

Di seguito troverete i risultati della seconda giornata di Liga ACB, mentre per dare un’occhiata alla classifica aggiornata basterà indirizzarsi a questo link.

Valencia Basket – Cajasol Siviglia 96-73
Valencia: Loncar 19, Sato 18, Harangody 17.
Cajasol: Pullen 14, Porzingis 13, Byars 12.

Caja Laboral – Unicaja Malaga 79-88
Caja Laboral: San Emeterio 21, Heurtel 14, Causeur, White e Bertans 8.
Unicaja: Kuzminskas e Toolson 15, Vasileiadis 11, Vazquez 10.

Herbalife Gran Canaria – Rio Natura Monbus 72-57
Gran Canaria: Oliver e Newley 12, Urtasun 11, Kuric 10.
Rio Natura: Corbacho 18, Luz 11, Kleber 10.

FIATC Joventut – Tuenti Movil Estudiantes 65-60
Joventut: Mallet 14, Hannah e Suton 12, Vidal 9.
Tuenti Movil: Fernandez 12, Nunnally 11, Simpson 10.

Montakit Fuenlabrada – UCAM Murcia 66-71
Fuenlabrada: Akindele e Panko 14, Diagné 10, Perez 7.
Murcia: Cabezas 16, Kelati 10, Bamforth e Neto 9.

Iberostar Tenerife – CAI Saragozza 66-67
Iberostar: Sekulic 17, Sikma 13, Richotti 9.
Saragozza: Landry 23, Jelovac 14, Llompart e Katic 8.

Morabanc Andorra – Bilbao Basket 75-76
Andorra: Thomas, Sada 13, Trias 10.
Bilbao: Todorovic 22, Hervelle 14, Mumbrù 12.

La Bruixa d’Or – FC Barcellona 69-88
La Bruixa d’Or: Grimau 16, Garcia 12, Bivià 11.
Barcellona: Huertas 17, Tomic 14, Doellman e Abrines 13.

Gipuzkoa Basket – Real Madrid 76-90
Gipuzkoa: Hanley 18, Dean 16, Diez 11.
Real Madrid: Rodriguez 19, Llull 16, Rivers 11.

Niccolò Armandola

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.