Liga Endesa, ventunesima giornata: Unicaja e Real ok, Barca in forma smagliante. Tutto pronto per la Copa del Rey

Estero Home Spagna

L’Ultima giornata di campionato prima della Copa del Rey serve come importante indice di condizione. Real, Barca e Unicaja arrivano alla coppa nazionale cavalcando ottimi momenti, mentre fa più fatica il Bilbao Basket.

Ryan Toolson con i suoi tiri liberi è stato decisivo nella vittoria dell'Unicaja Malaga.
Ryan Toolson con i suoi tiri liberi è stato decisivo nella vittoria dell’Unicaja Malaga.

La capolista barcolla ma non molla in casa del Gipuzkoa. L’Unicaja di coach Joan Plaza viene messa alle strette dai baschi in serata di grazia, che giocano una grande pallacanestro di squadra, con un solo giocatore (Huertas), che non riesce ad andare a referto. Ciononostante, l’Unicaja trova la forza di reagire nei minuti finali e con la glaciale freddezza di Ryan Toolson (11/12 dalla linea della carità) vince una partita importantissima sia per la classifica che per il morale. Il tabellone recita 72-76 dopo 40’ di gioco. Grazie a questo successo l’Unicaja consolida la vetta e approda alla coppa nazionale con il miglior record della Liga.

Infortunio pesante per il Valencia Basket: Nemanja Nedovic salterà la Copa del Rey.
Infortunio pesante per il Valencia Basket: Nemanja Nedovic salterà la Copa del Rey.

Vince in trasferta anche il Real Madrid, che domina sull’ostico parquet del Pabellon Municipal Fuente San Luis di Valencia. La squadra di Pablo Laso gioca sul velluto e non si fa impensierire dalla buona prestazione del Valencia Basket, che non riesce a capitalizzare al meglio il buon gioco espresso in campo. Reyes ne mette 23, conditi da cinque rimbalzi, mentre la doppia-doppia più rilevante è quella del Chacho Rodriguez, che fa registrare 13 punti e 11 assistenze. La partita termina con il Real vincente per 87-99. Piove sul bagnato per il team naranja, che oltre a perdere l’incontro, perde anche Nemanja Nedovic. L’ex-Golden State cade male in seguito a una penetrazione, infortunandosi alla gamba. Il serbo molto probabilmente dovrà dare forfait per la Copa del Rey.
Tonfo esterno per il Bilbao Basket, che cade sotto i colpi di un Baloncesto Siviglia che sembra rinato dalla cura-Casimiro. Da quando il nuovo allenatore siede sulla panchina del club verderosso, Porzingis e compagni hanno collezionato solo vittore (3 su 3). Quando gioca Siviglia gli occhi sono sempre puntati sui due giovani diamantini della squadra; Willie Hernangomez e Kirstaps Porzingis. Questa volta è lo spagnolo a risultare decisivo con il suo gioco nel pitturato (13 punti e 6 rimbalzi). Bilbao va sotto con un gap pesante già nei primi minuti, resuscita nel terzo periodo ma crolla nuovamente nel finale, annullata dalla difesa perfetta messa in atto dai padroni di casa. 80-69 il risultato finale.

Ancora una volta Hezonja: 16 punti in 21 minuti per lui.
Ancora una volta Hezonja: 16 punti in 21 minuti per lui.

Approfitta del passo falso dei baschi il Regal Barcellona, che si aggiudica il match contro il FIATC Joventut con il massimo scarto della storia del derby catalano (+38 il gap finale, il record precedente era di +33). I blaugrana sono in un momento di forma strepitoso e la macchina perfetta di Xavi Pascual non ha pietà de Los Verdinegros, mai in grado di impensierire gli avversari, nonostante il fattore campo a favore. Emblematiche le statistiche della partita: ogni giocatore sceso in campo tra le file di coach Pascual va a referto, mentre nello Joventut solo Demond Mallet tocca la doppia cifra di punti. Per il Barca, che vince 61-99, è ancora una volta Hezonja-Show, con il giovane croato che segna 16 punti in 21 minuti con ben quattro triple. In vista della Copa del Rey, attenzione a questo Barca!

Mike James, ancora una volta decisivo per il successo del Caja Laboral.
Mike James, ancora una volta decisivo per il successo del Caja Laboral.

Continua il momento positivo del Caja Laboral, che piano piano sta scalando le gerarchie della Liga, ormai pienamente nella zona playoffs e pronto a insidiare il Valencia Basket. I baschi tentennano un po’ contro una Bruixa d’Or molto combattiva (solo tre minuti di gioco senza annotazioni per il nostro Peppe Poeta), ma riescono ugualmente a portare a casa la vittoria per 64-71. Gran parte del merito va allo stellare Mike James, giocatore di un’altra categoria. I suoi 22 punti con 4 assist sono l’ennesima prestazione-super del play prelevato a stagione in corso dal campionato greco, di cui era il massimo annotatore.
Vince anche l’Herbalife Gran Canaria, che in un assaggio di atmosfera da Copa del Rey davanti al proprio pubblico di casa si assicura un successo importante contro il Morabanc Andorra. La neopromossa viene dominata in lungo e in largo per tutte le prime tre frazioni di gioco, ma nell’ultimo quarto trova la forza di spaventare non poco i padroni di casa grazie al proprio quintetto titolare, che chiude per 5/5 in doppia cifra. I pio-pio, tuttavia, rimangono freddi e non si lasciano sorprendere, facendo il minimo indispensabile per mantenere un gap sufficiente per vincere l’incontro. 90-81 il bilancio finale della partita, con Gran Canaria che resta saldamente ancorata all’ottavo posto.

Perde il posto tra le prime otto, automaticamente, il CAI Saragozza, al quale non basta il successo – tirato – contro un potenziale avversario diretto come l’UCAM Murcia per rientrare nella zona playoffs. Murcia macina con Lima e Wood, ma il CAI replica e sorpassa nel finale grazie ai soliti noti Landry e Jelovac. Con il punteggio di 71-75, Saragozza vince un importante scontro-playoffs, ma deve guardarsi le spalle dalla rapida avanzata dell’Iberostar Tenerife.
Gli insulari, infatti, asfaltano il Rio Natura Monbus ringraziando Saul Blanco, autore di 22 punti con uno spettacolare 6/7 dalla linea dei 6.75 metri. Ancora una volta deludente l’altalenante Rio Natura, che alterna grandi vittorie a pesanti sconfitte; i galiziani pagano una serataccia al tiro dalla lunga distanza (5/26 complessivo da tre) e incassano una sonora batosta per 77 a 53.

Pietro Aradori, i suoi 14 punti non bastano per far vincere il Movistar.
Pietro Aradori, i suoi 14 punti non bastano per far vincere il Movistar.

In fondo alla classifica, Fuenlabrada cerca di uscire dalla zona a rischio, battendo a sorpresa il Movistar Estudiantes di Pietro Aradori (14 punti per lui). Decisiva, ancora una volta, la coppia Panko-Burtt, che esattamente come la scorsa settimana sbanca il botteghino segando 55 punti, più della metà di quelli segnati dall’intera squadra, vittoriosa con il punteggio di 93-84.

Ecco i risultati e i tabellini delle varie partite, mentre presso questo link troverete la classifica aggiornata. Inoltre, non perdetevi le preview di Copa del Rey 2015 di BasketUniverso, che usciranno ogni giorno da oggi a giovedì, quando verrà dato il via alla coppa nazionale spagnola.

Gipuzkoa Basket – Unicaja Malaga 72-76
Gipuzkoa: Doblas 11, Diez 10, Iarochevitch e Grimau 9.
Unicaja: Golubovic 16, Toolson 15, Granger 14.

Valencia Basket – Real Madrid 87-99
Valencia: Lucic 18, Loncar 16, Ribas e Nedovic 14.
Real Madrid: Reyes 23, Carroll 16, Llull e Rodriguez 13.

Baloncesto Siviglia – Bilbao Basket 80-69
Siviglia: Radicevic e Penney 15, Hernangomez 13, Rodriguez 13.
Bilbao: Mumbrù 16, Todorovic 11, Williams 10.

FIATC Joventut – FC Barcellona 61-99
Joventut: Mallet 12, Suarez, Hannah e Suton 9, Barrera e Ventura 6.
Barcellona: Doellman e Hezonja 16, Tomic 15, Abrines 11.

La Bruixa d’Or – Caja Laboral 64-71
La Bruixa d’Or: Sakic 19, Fotu 13, Hernandez e Grimau 9.
Caja Laboral: James 22, Causeur e Tillie 13, San Emeterio 8.

Herbalife Gran Canaria – Morabanc Andorra 90-81
Gran Canaria: Baez 18, Kuric 14, Bellas 12.
Andorra: Green e Gomes 13, Navarro e Stojanovski 12, Schreiner 11.

UCAM Murcia – CAI Saragozza 71-75
Murcia: Lima 17, Wood e Bamforth 15, Radovic 10.
Saragozza: Jelovac 18, Landry 13, Robinson 12.

Iberostar Tenerife – Rio Natura Monbus 77-53
Iberostar: Blanco 22, Sikma 12, Beiran 9.
Rio Natura: Waczynski 11, Kleber e Chagoyen 9, Triguero 6.

Montakit Fuenlabrada – Movistar Estudiantes 93-84
Fuenlabrada: Burtt 29, Panko 26, Akindele 12.
Estudiantes: Rabaseda 16, Aradori 14, Slokar 13.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.