LNP Gold, 4° Giornata: Barcellona trova la testa, l’Orlandina si schioda dal fondo della classifica

Home

nuovalega

Angelico Biella – Expert Napoli 76-73

Napoli è costretta ad arrendersi sul campo di Biella, non riuscendo a volare in testa al campionato con tre vittorie all’attivo. Primo quarto a ritmi abbastanza bassi, con Biella che prevale 14-12. Nella seconda frazione un ottimo Damian Hollis aumenta il vantaggio dell’Angelico, con la prima metà di gara che si conclude sul 35-30. Il terzo quarto è amministrazione per Biella, che sale a +10, ma nell’ultimo quarto deve contenere il tentativo di rimonta di Napoli. Balck pareggia a quota 63, la partita continua poi in una situazione di sostanziale equilibrio. A 40 secondi dalla sirena finale Black porta addirittura in vantaggio i campani, ma i liberi di Voskuil e il canestro di Raspino portano Biella al trionfo.

Angelico Biella: Murta NE, Chillo 2, Raspino 9, Laganà 15, Infante 5, Lombardi 4, Berti 10, Voskuil 12, De Vico,  Hollis 19.

Expert Napoli: Malaventura 5,  Allegretti 12, Valentini 6, Black 18, Traballesi NE, Montano 1, Bryan 2, Izzo NE,  Weaver 7,  Brkic 22.

 

Upea Capo d’Orlando – FMC Ferentino 68-66

Capo d’Orlando coglie tra le mura amiche il primo successo, battendo Ferentino in una partita decisa solo nelle ultime battute. Primo quarto che sorride ai siciliani, che trovano facilmente il canestro con Mays e Archie, chiudendo avanti 25-14. Il secondo quarto è povero di emozioni, con le squadre che combinano per 21 punti totali (12-9) e l’Orlandina può ulteriormente allungare sul +14. Ferentino accenna la rimonta nel terzo quarto con un grande Green, ma è nel quarto che si riporta a contatto: gli ospiti toccano il -6, Mays li ricaccia indietro, ma poco dopo arriva il -4. Nicevic e Basile riportano Capo d’Orlando a +11, che diventa poi +16, un parziale di 10-0 riporta sotto Ferentino, che però è costretta ad arrendersi.

Upea Capo d’Orlando: Basile 8, Soragna, Laquintana 1, Benevelli, Nicevic 12, Portannese 15, Mays 23, Archie 9, Ciribeni NE, Cefarelli.

Ferentino: Guarino 5, Bucci 17, Mortellaro 2, Duranti NE, Pierich 4, Green 23, Rosignoli 4, Paesano 9, Giuri 2, Parrillo.

 

Fulgor Forlì – Aquila Basket Trento 55-59

Trento trova la terza vittoria stagionale sul campo di Forlì in un’altra partita decisa per pochi punti. La prima metà di gara vede protagonisti i padroni di casa, che vanno all’intervallo sul 30-23, con Crow e Ferguson (entrambi 16 punti alla fine) che tirano con brutte percentuali. Il terzo quarto sorride a Trento, che lo chiude con un parziale di 26-9 e ribalta le sorti del match. Gli ospiti sono guidati dai 19 punti di Pascolo e toccano il +10 all’inizio dell’ultimo periodo. Cain e Ferguson negli ultimi minuti portano Forlì a -4, ma un parziale di 6-0 determina la vittoria finale di Trento, con annesso brivido per il -3 firmato da Ferguson negli ultimi secondi di gara.

Fulgor Forlì: Basile 3, Cain 14, Gualtieri, Ravaioli, Crow 16, Ferguson 16, Saccaggi 4, Battistini, Eliantonio, Sergio 2.

Aquila Basket Trento: Triche 10, Pascolo 19, Baldi, Forray 6, Fiorito, Molinaro, Valer, Elder 11, Lechthaler 3, Spanghero 10.

 

Sigma Barcellona – Lighthouse Trapani 77-70

Il derby siciliano della quarta giornata va a Barcellona, che davanti al proprio pubblico conquista una vittoria importante. Primo quarto equilibrato, con Barcellona che chiude avanti 21-19. Il secondo periodo si apre allo stesso modo, nel terzo quarto Barcellona allunga fino al +14 firmato da Collins, ma subisce anche la reazione di Trapani che torna a -6. Nell’ultimo, decisivo, quarto un canestro di Natali riporta i padroni di casa a +10, ma la tripla di Parker solo qualche minuto più tardi ritaglia il -1 di Trapani. Collins e Filloy la decidono, scrivendo il nuovo +7 per Barcellona.

Barcellona PDG : Young 10, Dispinzeri NE, Toppo 3, Maresca 16, Natali 4, Collins 12, Filloy 14, Iurato NE, Pinton, Fantoni 26.

Trapani: Renzi 15, Bartoli, Lowery 13, Baldassare 6, Bossi 2, Rizzitiello 8, Ianes 4, Tabbi NE, Parker 10, Ferrero 12.

 

Aget Imola – Novipiù Casale Monferrato 74-63

Imola ottiene un facile successo su Casale, schiodandosi da quota 0 punti. Le difficoltà del match per i padroni di casa risiedono nel primo quarto, quando Casale sembra averne di più e passa sul 15-10 toccando anche il +7. Nel secondo quarto primo sussulto di Imola, che accorcia e pareggia col canestro di Niles. Lo stesso Niles segna il primo vantaggio di Imola dalla lunetta, con i padroni di casa che volano sul +7. Nel terzo periodo allungo decisivo: dopo che Casale torna a -2, Imola tocca addirittura il +16 con la tripla di Passera, che diventa +18 sul finire di frazione con il canestro di Dordei. Nell’ultimo quarto la Novipiù accorcia, ma non basta per strappare il successo.

Aget Imola: Maccaferri 1, Mastellari, Young 10, Gorrieri 1, Poletti 14, Turel 4, Dordei 16, Passera 9, Niles 17, Mancin 2.

Novipiù Casale Monferrato: Casini, Giovara, Di Prampero ne, Bruttini 12, Amato 8, Dillard 21, Martinoni 7, Cutolo 6, FallNE, Jackson 9.

 

Fileni BPA Jesi – Pallacanestro Trieste 80-78

Primo quarto che si apre con il vantaggio di Trieste, che tocca il +6 con la tripla di Mastrangelo. Jesi reagisce subito e passa a condurre sul 21-18 con cui si chiude la prima frazione. Nel secondo periodo con Hoover gli ospiti trovano il nuovo vantaggio sul +3, ma subiscono il pareggio di Santiangeli sul 28-28. Goldwire chiude il quarto con una tripla che regala il vantaggio di 4 punti a Jesi. Nel terzo periodo prima Rocca e poi Goldwire fanno toccare il +7 a Jesi, ma dura poco e i padroni di casa sono raggiunti dalla tripla di Carra, riuscendo però a giungere all’ultimo periodo avanti 61-58. Nel quarto quarto Jesi arriva fino a +10 grazie a Goldwire, ma deve contenere la rimonta di Trieste, che firma il -2 solo con una tripla sulla sirena di Ruzzier.

Fileni BPA Jesi: Maggioli 7, Borsato 7, Fallucca NE, Jukic 8, Rocca 18, Goldwire 28, Esposito NE, Gaspardo 2, Bargnesi NE, Santiangeli 10.

Pallacanestro Trieste: Hoover 12, Tonut 2, Harris 14, Mastrangelo 9, Ruzzier 5, Coronica NE, Di Liegro 11, Candussi 8, Carra 15, Urbani 2.

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.