L’Olimpia Milano contestata: 50 tifosi occupano il palazzetto per il faccia-a-faccia coi giocatori!

Home

Cinquanta tifosi si presentano al campo di allenamento della squadra meneghina con lo scopo di affrontare staff e giocatori.

I tentativi del coach Banchi e del GM, nonché bandiera Olimpia, Flavio Portaluppi sono risultati vani: gli ultras infatti riescono ad accedere al palazzetto e, a termine della riunione pre-Barcellona, esprimono, con anche toni accesi, il loro disappunto verso la squadra, da anni a secco di trofei, parlando direttamente con Hackett e col capitano Alessandro Gentile.

Scintilla scatenante è stata la sconfitta contro la neo campionessa Dinamo Sassari nella manifestazione di Coppa Italia, terminata domenica, che ha visto l’Olimpia, organizzatrice e “padrona di casa”, uscire al primo turno pur essendo strafavorita.

Di seguito l’esposto sull’accaduto  del sito Gazzetta.it:

“Quella che sembrava dover essere una contestazione fatta a colpi di comunicati, è sfociata invece in un faccia a faccia tra gli Ultras Milano e la squadra. Alle 17 una cinquantina di tifosi si è radunata fuori dal Lido per organizzare il confronto con la squadra e lo staff.

Dopo un primo approccio del portavoce con il GM Portaluppi e coach Banchi, gli Ultras si sono schierati all’interno del campo in attesa che la squadra terminasse la riunione. Coach Banchi ha terminato la riunione per la preparazione della partita contro il Barcellona e quando la squadra si è raccolta per iniziare la seduta di allenamento, c’è stato il momento del confronto dialettico.
TONI ACCESI – Il portavoce degli Ultras ha spiegato alla squadra le ragioni della protesta, per altro in un inglese perfetto (ndr), e i motivi per cui il sostegno verrà a mancare nelle prossime settimane. Alla squadra è stato ricordato che l’Olimpia è a secco di vittorie da 17 anni ed è stata sfogata tutta la frustrazione accumulata nel recente passato. La squadra non ha certamente accettato passivamente le critiche: coach Banchi ha difeso l’impegno dei suoi giocatori in tutte le occasioni possibili, dagli allenamenti alle partite. Anche Daniel Hackett ha cercato di spiegare agli Ultras che l’Olimpia farà di tutto per meritarsi nuovamente la fiducia dei tifosi, ma è rimasto comunque fermo nel difendere il lavoro sul campo e della società. Dopo circa mezzora di confronto la squadra ha ripreso ad allenarsi regolarmente.” (Fonte: Gazzetta.it)
[banner network=”altervista” size=”300X250″ align=”aligncenter”]
Marco Astolfi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.