Lonzo Ball ha tagliato i rapporti con Alan Foster, co-fondatore del Big Baller Brand

Home NBA News

Non è stata una grande stagione per Lonzo Ball: nonostante le buone prestazioni sul parquet, la seconda scelta assoluta al Draft 2017 ha avuto diversi problemi di infortuni ed è lontano dal parquet da gennaio. I suoi Los Angeles Lakers ne hanno sicuramente risentito, mancando alla fine i Playoffs ancora una volta. L’annata di Ball si chiuderà però con un’altra notizia negativa: il playmaker giallo-viola, secondo ESPN, avrebbe infatti discusso e tagliato i rapporti con Alan Foster, co-fondatore del brand di famiglia Big Baller Brand.

Foster, amico da diversi anni di LaVar Ball, possiede circa il 16% delle azioni del BBB. Ball non si fiderebbe di Foster, il quale ha un passato criminale (nel 2002 fu condannato a 7 anni di carcere per truffa e riciclaggio di denaro) e non ha dato spiegazioni di 1.5 milioni di dollari di operazioni con il brand lo scorso ottobre, a causa dei quali le tasse non sono state pagate in tempo. Secondo quanto raccolto ESPN, per mesi Ball avrebbe espresso le sue perplessità al padre, con LaVar che avrebbe preso la decisione di schierarsi apertamente dalla parte del figlio solo dopo gli ultimi sviluppi. “Ho sempre cercato il meglio nelle persone” – ha dichiarato LaVar – “Me ne pento, ma ho dato la mia completa fiducia ad Alan Foster per occuparsi degli affari di mio figlio. Alla fine della storia, la famiglia però viene prima di tutto e io supporto Lonzo incondizionatamente. Insieme faremo la cosa giusta”.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.