L’orgoglio della Mens Sana porta i toscani a gara-5

Home

Al termine di un match deciso solo nei secondi finali, Siena batte Reggio Emilia per 81-85 e allunga la serie fino a gara-5.

A nulla sono bastati i 18 punti di Troy Bell
A nulla sono bastati i 18 punti di Troy Bell

Siena parte subito fortissima e dopo 3’ i toscani sono già avanti 2-13, grazie a 5 punti di Carter. Cervi fa -9, ma Siena con 3 liberi di Haynes si porta sul +12 (4-16). Troy Bell è l’unico positivo dei suoi, ma gli ospiti, trascinati da un più che positivo Carter, riescono ad amministrare il vantaggio fino alla chiusura del primo quarto. Al 10’ Siena è avanti 23-35.

Il secondo quarto si apre con un parziale di 12-0 targato Reggio Emilia (White, Silins e Filloy sugli scudi) che consegna ai ragazzi di coach Menetti la parità (35-35). Il lungo digiuno senese viene interrotto da un canestro di Erick Green che riporta gli ospiti in vantaggio, ma Reggio Emilia non ci sta e con tre tiri liberi di Filloy trova il primo vantaggio del match (40-39). Il match prosegue sull’onda dell’equilibrio fino alla fine del quarto, che si chiude con una tripla allo scadere di Troy Bell sul 52-49.

Nella prima parte del terzo periodo di gioco, le due squadre trovano con molta difficoltà la via della retina, ma è Reggio Emilia a provare a prendere il largo e una tripla di Silins vale il +10 (59-49). Lo stesso giocatore lettone, compie una vera ingenuità: prima commette fallo sul tiro da 3 punti di Erick Green, protesta e viene punito con un fallo tecnico che regala 5 tiri liberi al giocatore senese. Siena dimezza così lo svantaggio e si ritrova improvvisamente in partita (62-59). Bell prova a ridare fiato a Reggio, ma è Siena ad avere in mano l’inerzia del match e Viggiano con una tripla trova la parità a quota 66. Due liberi dello stesso giocatore ex Treviso chiudono un spettacolare terzo quarto sul 66-68.

Nel quarto e decisivo periodo, dopo il +4 targato Nelson, Cinciarini accorcia sul -1, mantenendo i padroni di casa ancora in partita. Le due squadre danno vita a un match molto intenso e Kaukenas riporta Reggio in vantaggio (73-72). Haynes e Carter fanno volare Siena sul +6 a 1’ dalla fine, ma il cuore di Bell porta i padroni di casa sul -2 a pochi secondi dalla fine. Haynes sbaglia il tiro del +4, ma Nelson è lesto a recuperare il rimbalzo e a regalare a Siena la vittoria. Siena batte Reggio Emilia 81-85.

Grissin Bon Reggio Emilia: White 15, Filloy 10, Gigli 2, Brunner NE, Antonutti NE, Bell 18, Frassinetti NE, Kaukenas 8, Cervi 8, Silins 12, Pini NE, Cinciarini 8
Rimbalzi: 36 (Bell 7)
Assist: 12 (Cinciarini 7)

Montepaschi Siena: Viggiano 5, Hunter 6, Cournooh 0, Haynes 29, Carter 18, Janning 2, Ress 0, Ortner 3, Nelson 10, Udom NE, Batori NE, Green 12
Rimbalzi: 33 (Ress 8)
Assist: 12 (Haynes 4)

MVP: MarQuez Haynes. Il giocatore ex Olimpia Milano, chiude il match con 29 punti (6/9 da 3), 4 rimbalzi, 4 assist e 5 palle recuperate (ma anche 5 perse). Semplicemente fantastico.

LVP: Rimantas Kaukenas. Il grande ex della partita finisce il match con il 2/10 al tiro e con molti tiri forzati. Reggio da lui si aspetta di più.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.