L’Orlandina conferma il fattore PalaFantozzi e batte anche Venezia

Serie A Recap

ivanovic orlandina
Betaland Capo d’Orlando-Umana Reyer Venezia 90-82

(16-25; 18-15; 16-20; 17-17; 13-5)

Quintetti:

Betaland Capo d’Orlando: Ivanovic, Diener, Stojanovic, Delas, Iannuzzi
Umana Reyer Venezia: Haynes, McGee, Bramos, Peric, Hagins

Assenze

Coach Di Carlo deve rinunciare a Nicevic e Berzins ancora fermi per infortunio, mentre coach De Raffaele deve fare a meno di Stefano Tonut, anche lui fermo ai box.

La gara

Venezia, grazie a un’ottima circolazione di palla trascinata da Haynes e Bramos prova a prendere in mano le redini del match e dopo 1’45” è avanti 4-9. Capo d’Orlando entra definitivamente in partita e con Ivanovic e e Diener trova il primo vantaggio del match: 14-11. Le due squadre mantengono alte le loro percentuali al tiro per tutto il corso del primo quarto e si va al primo mini intervallo con Capo d’Orlando avanti 26-25.

A nulla servono i punti di Peric.
A nulla servono i punti di Peric.

Nel secondo quarto la musica non cambia ed è l’equilibrio a regnare sovrano. Perl realizza la tripla del +4 Capo d’Orlando, ma Ejim e Peric rispondono colpo su colpo e riportano avanti i veneti sul 34-35 al 15′. Trascinata dal proprio pubblico l’Orlandina realizza un parziale di 7-0 sulle ali di Diener e al 17’il punteggio è 41-35. Bramos permette alla Reyer di rimanere incollata al match e si va all’intervallo lungo con i padroni di casa avanti 44-40.

Al rientro dagli spogliatoi Capo d’Orlando prova a incrementare il proprio vantaggio e  trascinato dal duo Ivanovic-Delas vola sul +8 (55-47). Venezia non ci sta e grazie alla maggior esperienza del proprio roster con la tripla di Filloy riesce a riportarsi in vantaggio: 57-58 al 27′. Il quarto scivola via senza nessuna particolare emozione e si va all’ultimo mini intervallo sul punteggio di perfetta parità: 60-60.

Nel corso del quarto periodo Capo d’Orlando prova più volte a chiudere il match con le triple di Ivanovic, ma la Reyer con Ejim rimane in partita e a 1′ dalla fine i veneti trovano anche il vantaggio: 75-77. Delas pareggia subito i conti a quota 77, Venezia perde palla, ma Diener prima e l’ex McGee poi sbagliano i tiri della vittoria e si va all’overtime.

I 5′ del supplementare sono tutti di marca siciliana, che grazie a delle ottime difese ai canestri di Delas e Archie si porta sull’87-80 a 2′ dalla fine. Venezia non segna più e Capo d’Orlando ottiene così la nona vittoria stagionale.

Tabellini

Betaland Capo d’Orlando: Laquintana 1, Ivanovic 18, Diener 17, Delas 19, Archie 7, Tepic 10, Stojanovi 7, Iannuzzi 4, Nicevic NE, Perl 7, Galipò NE, Edwoh Cristopher NE

Umana Reyer Venezia: Maschi NE, Haynes 15, Fillloy 6, Viggiano 4, Bramos 11, Peric 20, Ress 0, Ejim 11, Visconti 0, McGee 5, Hagins 6, Ortner 4

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.