Luca Vitali è pronto per la Cina: “C’è ancora da lavorare ma siamo pronti a farlo insieme”

Home Nazionali World Cup 2019

Luca Vitali appare sereno: non teme la concorrenza ed è pronto a rimandare il suo ritorno a Brescia di qualche settimana pur di partecipare al Mondiale. Le prove finali per quei tre ancora in bilico tra un volo in Cina e uno verso i rispettivi ritiri stagionali saranno gli ultimi tornei ad Atene e Shenyang, poi sarà solo testa alle Filippine il 31 agosto.
A Tuttosport Luca ha parlato così:

EUROPEI E MONDIALI: “Per il momento la differenza non si nota. E’ la solità estate di tornei ed amichevoli. Poi ovviamente quando saremo in Cina ci renderemo conto che è qualcosa di diverso rispetto al passato“.

CONVOCAZIONE E RITIRO: “Sono molto tranquillo. Vivo la preparazione come sempre, sapendo bene il percorso che ho fatto insieme agli altri per conquistare sul campo questo traguardo. […] La cosa che a me è sempre piaciuta portarmi dietro ogni estate è il rispetto che io ho sempre visto da parte di tutti, in primis dei giocatori importanti verso di me. Rispetto reciproco ovviamente. Ed è così anche in questa Nazionale“.

IL KO CON LA RUSSIA: “E’ un KO che ci ha fatto bene, molto costruttivo: ha evidenziato che siamo un gruppo ancora bisognoso di lavorare per diventare squadra e mettere in pratica il basket su cui stiamo lavorando dal primo giorno di raduno: correre tanto, difendere forte, muovere la palla, alzare i possessi, essere imprevedibili. Tutto ciò dovremo farlo insieme. Il Torneo di Acropoli sarà un ulteriore banco di prova“.

LEONESSA BRESCIA: “E’ un amore per la squadra e per la città sbocciato quasi dal nulla ma che prosegue sempre più forte. Sarà sicuramente l’ultima maglia che indosserò in carriera. Con Enzo Esposito ci divertiremo“.

Fonte: Tuttosport

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.