L’Urania la spunta negli ultimi possessi: Torino battuta

Serie A2 Recap

Urania Milano – Reale Mutua Torino 65-63

(15-17, 19-22, 14-8, 17-16)

All’Allianz Cloud di Milano va in scena la sfida valida per la 12^ giornata di Serie A2 tra Urania Milano e Reale Mutua Torino. A poche ore dalla sfida, brutta tegola per i piemontesi che scoprono un positivo al covid-19 nel gruppo squadra: l’ufficialità non c’è, ma tra i giocatori a disposizione di coach Cavina manca solo Alessandro Cappelletti.

Ad aprire il match è subito l’uomo simbolo di questa prima parte di stagione della Reale Mutua: Ousmane Diop. Penna appoggia facilmente in penetrazione ma l’Urania non tarda a reagire e con una tripla di Montano accorcia sul -1, trovando il sorpasso con gli ulteriori 3pt di Raivio. Milano si conferma infallibile dalla distanza con Bossi (3/3 da tre punti complessivo) mentre Torino pasticcia nella fase offensiva e si disunisce, concedendo all’Urania il parziale di 11-0 che costringe coach Cavina al time-out. Torino si affida ai suoi americani per provare a reagire e torna a -5, ma è nella fase difensiva che i gialloblu hanno i problemi maggiori, soprattutto nel riuscire a gestire Langston. L’attacco della Reale Mutua inizia a carburare e si vede nel punteggio, con la tripla di Penna che porta gli ospiti sul 13-15. La prima frazione si chiude sul 15-17.
Dopo qualche tentativo torinese per l’allungo, Montano commette un’ingenuità e regala a Clark tre liberi: l’americano fa 2/3 e porta Torino sul 19-22. Milano ci mette tanta energia ma non riesce ad andare a bersaglio e sul contropiede avversario viene punita dalla tripla di Alibegovic. A metà del quarto, l’Urania risponde alla difesa a zona di Torino con un canestro di Bossi dalla distanza (27-27). Il quintetto piccolo schierato da coach Villa fatica a contenere la fisicità di Diop, che domina il pitturato, ma rimane agganciato al match grazie ai tre punti di Benevelli. Anche Pinkins buca la retina da dietro l’arco (32-36) e ad andare al riposo in vantaggio è la Reale Mutua che conduce 34-39.

Al rientro in campo dagli spogliatoi l’Urania prova a rifarsi sotto, Torino è costretta a rinunciare a Diop che esce dal parquet zoppicante. Sotto le plance si rinnova il duello tra Pinkins e Langston con il gialloblu che, aiutato da Campani, risulta più efficace. Milano stringe le maglie in difesa, Piunti va a bersaglio in attacco e a 10 minuti dal termine l’Urania è in vantaggio per 48-47.
La Reale Mutua non tarda a reagire e in avvio di ultimo quarto si riporta subito avanti, ma Raspino non ci sta e firma il 55-53 milanese. La partita continua in equilibrio fino al 58-58, prima che Alibegovic infili la tripla del 58-61. Raspino pareggia ancora a quota 61-61 e infila il libero supplementare per il sorpasso. Diop nel pitturato sfrutta l’altezza per il 62-63, Milano risponde con Langston, Torino manca la risposta e sul lato opposto i liberi portano l’Urania sul 65-63. Sull’ultimo possesso, la tripla di Pinkins dall’angolo si spegne sul ferro e regala la vittoria ai padroni di casa.

TABELLINI
Urania Milano: Bossi 11, Montano 6, Benevelli 3, Piunti 5, Raivio 15, Franco ne, Pesenato ne, Cavallero ne, Lazzari ne, Raspino 13, Valsecchi ne, Langston 12. All. Villa

Reale Mutua Torino: Penna 7, Diop 21, Pinkins 8, Alibegovic 13, Clark 6, Campani 8, Pagani, Bushati, Toscano. All. Cavina

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.