Magic Johnson spiazza tutti: si è dimesso da presidente dei Los Angeles Lakers

Home NBA News

Nel pre-partita dell’ultima gara stagionale contro Portland, davanti ai microfoni e alle telecamere dei giornalisti, Magic Johnson ha dato una notizia che non si aspettava nessuno: le proprie dimissioni da presidente dei Los Angeles Lakers. Lo stesso Magic, parlando con i media, ha dichiarato di non averlo ancora comunicato ai propri superiori e in particolare alla proprietaria Jeanie Buss per “paura della sua reazione”. Ovviamente Buss ne è subito venuta a conoscenza una volta fatto l’annuncio ed ha ringraziato l’ex playmaker per il lavoro di questi due anni e mezzo. Johnson ha inoltre motivato la propria decisione con la necessità di più libertà: “Dwyane Wade stasera si è ritirato e io non ho potuto nemmeno twittare qualcosa o essere lì a celebrarlo”. Aggiungendo: “E’ una decisione difficile. Ho pianto prima di venire qui, e sto per piangere anche adesso. E’ dura quando ami un’organizzazione come io amo i Lakers. E’ dura quando vuoi bene a una persona come ne voglio a Jeanie. Non voglio deluderla”.

Ora si apre però uno scenario di incertezza per i Lakers, come riportato da Adrian Wojnarowski: Luke Walton ed il suo staff si aspettavano un licenziamento nelle ore immediatamente successive alla fine della stagione. Licenziamento che ora tarderà ad arrivare, o addirittura non arriverà, per le dimissioni di Johnson:

Inoltre Johnson si sarebbe incontrato nel weekend con il GM Rob Pelinka, LeBron James ed il suo agente Rich Paul, ma non avrebbe dato alcuna indicazione di volersi dimettere.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.