Malaga chiude con orgoglio la regular season: battuto Fenerbahce

Coppe Europee Eurolega

FENERBAHCE DOGUS ISTANBUL – UNICAJA MALAGA 91-99 d.t.s.
(14-22/22-25/15-12/32-24/8-16)

Malaga conclude la sua stagione europea espugnando Istanbul e portando a casa una bellissima e sofferta vittoria contro Fenerbahce. A far da protagonista è Nedovic, con 31 punti e una prestazione da all-star. Per l’Italia non basta la prestazione di Datome (7 punti) e Melli (3 p.)

Nonostante sia una semplice partita di cartello, con la regular season arrivata all’ultima giornata e le posizioni ormai salde, le squadre si danno filo da torcere sin dai possessi iniziali. Primo mini allungo degli andalusi, con le triple di Milosavljevic, Brooks e Diaz. Datome e Sloukas interrompono lo strappo avversario, ma Waczynski, in due tornate, riporta sopra di 8 i suoi alla sirena (14-22). Malaga si affida a Nedovic per provare l’accelerazione, mentre i turchi partono all’inseguimento con Sloukas e Vesely. Alla metà la gara sorride agli andalusi, avanti di 18 anche grazie alla precisione del polacco Waczynski. Nel momento migliore degli ospiti c’è però la risalita dei locali, che ricuciono sino al -9; il copione però torna presto quello dei primi minuti e, seppur lo sforzo, la differenza rimane ancora di 11 lunghezze (36-47).
Al ritorno in campo Fenerbahce cerca di recuperare totalmente lo scarto, affidandosi ai suoi uomini migliori; il -11 diventa presto -5 con il piazzato di Vesely. Gli ospiti provano ancora a riportare sulla doppia cifra la distanza con i gialloblu, ma Datome dalla lunga riaccorcia, aprendo a una possibile rimonta dei padroni di casa (51-59). Nel momento di possibile assenza di lucidità la gara si infiamma definitivamente: Nunnally e Sloukas sono dei cecchini e, a suon di colpi dall’arco, ribaltano il risultato a loro favore; il piazzato di Duverioglu vale il +5 Fener (break di 13-0). Nedovic interrompe e, insieme a Augustine, cerca di ritrovare la testa; grazie a Waczynski questo diventa possibile. I locali tentano il tutto per tutto e, affidandosi all’ex Avellino Nunnally, si riavvicinano pericolosamente alla vetta; la tripla di Diaz, che potrebbe sancire la vittoria malagueña, viene spenta dal tap-in finale di Sloukas, sulle conclusioni errate da Duverioglu e Nunnally. Alla Ulker Sports è overtime (83-83).
Nei 5 minuti supplementari è Malaga ad avere la meglio, spoderando il suo massimo con Augustine e un Nedovic da 31 punti totali. Fenerbahce, complice anche i tanti falli oltre il bonus, non riesce a trovare i canestri fondamentali e, sulla tripla di Waczynski, deve togliere il cappello. Alla fine la vince Malaga, che saluta al meglio la sua EuroLega (91-99)

FENERBAHCE DOGUS ISTANBUL: Sloukas 26 – Nunnally 19 – Vesely 14

UNICAJA MALAGA: Nedovic 31 – Waczynski 18 – Augustine 11

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.