F8 Serie A2: Scafati batte Mantova ed alza la Coppa Italia nel cielo di Rimini

Serie A2 Recap

DINAMICA GENERALE MANTOVA – GIVOVA SCAFATI 62-72

(19-17, 18-16, 7-26, 18-13)

Riflettori puntati sull’Arena Parigi 1999 dei padiglioni Fiera di Rimini dove va in scena la finalissima di Coppa Italia di serie A2 tra la capolista solitaria del girone Ovest Givova Scafati di mister Perdichizzi e la Dinamica Generale Mantova di coach Martelossi capolista del girone Est in coabitazione con Treviso. Le due squadre arrivano all’appuntamento odierno dopo due semifinali combattute fino all’ultimo secondo giocate nemmeno 24 ore fa. Martelossi ritrova capitan Ndoja reduce dal solito infortunio al pollice della mano dx.

Martelossi parte con Hurtt, Di Bella, Amici, Alviti e Simms mentre Perdichizzi risponde con  Mayo, Simmons, Rezzano, Crow e Spizzichini. L’avvio di partita è all’insegna dell’equilibrio, i virgiliani trovano il canestro con Alviti, Amici ed Hurtt mentre i salernitani si affidano alla loro coppia USA, Mayo segna dal perimetro e Simmons lavora bene sotto il tabellone. Scafati in attacco fa girare bene la palla e trova buoni tiri, la difesa mantovana viene bucata dalle triple di Crow e Mayo (2) che portano la Givova al massimo vantaggio sul +7 (8-15) a metà primo periodo. La reazione degli Stings non tarda ad arrivare e trascinati da un grande Moraschini completano la rimonta con la bomba di Hurtt pescato da un superbo assist di Amici a pochi secondi dalla sirena. il primo quarto si chiude così con Mantova in vantaggio per 19-17.

Mantova perde la Finale ma  esce a testa alta da questa final eight
Mantova perde la Finale ma esce a testa alta da questa final eight

All’inizio del secondo quarto Mantova cerca di allungare con il 2/2 dalla lunetta di Moraschini e con il buon canestro da dentro l’area di Gandini ma Scafati con Ammanato e la tripla di Loschi resta a contatto sul -1 (23-22) dopo 5:00 di gioco. La Dinamica Generale si muove bene in attacco e grazie alle triple di Gandini ed Hurtt ed al centro di Ndoja scappa sul +7 (31-24) quando mancano 3:00 all’intervallo lungo. I campani trovano in Portannese il loro trascinatore, la guardia della Givova va a segno con un 6/6 dalla lunetta e la sua tripla nelle fasi finali fissa il punteggio sul 37-33 per la Pallacanestro Mantovana a fine secondo periodo.

Al ritorno sul parquet Mayo e Simmons sono due autentici incubi per la difesa mantovana, la guardia colpisce dal perimetro mentre il centro domina sotto il tabellone virgiliano e sulla tripla di Rezzano dopo 5:00 di gioco Scafati si trova avanti sul 44-48 con Martelossi costretto al time out. Mantova soffre la fisicità dei salernitani che spinti da Portannese e dalla tripla di Crow trovano il massimo vantaggio sul +11 (40-51) con 3:00 da giocare. Nel finale di frazione è ancora un incontenibile Portannese a punire gli Stings con due bombe e sul canestro di Mayo al termine del terzo quarto Scafati allunga sul +15 (44-59).

 

portannese scafatiIn avvio di ultimo quarto Hurtt cerca di dare avvio alla rimonta biancorossa con un centro da due ed un gioco da tre punti ma Baldassarre e Simmons permettono a Scafati di mantenere gli Stings a distanza di sicurezza sul -12 (53-65) dopo 5:00 di gioco. Il capitano della Givova è costretto a lasciare il parquet per raggiunto limite di falli. Moraschini ed Hurtt provano a ricucire il gap ma sulla bomba della guardia USA della Dinamica la Givova conduce ancora di 10 lunghezze sul 62-72 a 1:30 dalla sirena. Le fasi finali del match non hanno più nulla da dire e Scafati si aggiudica la partita con il risultato finale di 62-72.

Scafati si aggiudica con pieno merito la finalissima ed alza al cielo di Rimini la Coppa Italia di A2 (secondo successo nella manifestazione della storia del club campano) aggiudicandosi così anche la wild card per la FIBA Europe Cup 2016-2017. Mantova esce comunque a testa alta da questa finale ed i suoi tifosi venuti numerosi dalla lombardia ringraziano i ragazzi di Martelossi per questo splendido dee-end di emozioni

 

MVP: Marco Portannese, 19 punti ed 11 rimbalzi in 29 minuti di grande fisicità, i suoi canestri scavano il solco decisivo nel terzo quarto e lanciano Scafati verso il successo. INCONTENIBILE

 

TABELLINI

DINAMICA GENERALE MANTOVA: Ndoja (c) 6, Moraschini 10, Hurtt 20, Amici 4, Gergati 2, Simms 7, Di Bella 4, Gandini 7, Alviti 2, Battistini  All. A. Martelossi

Tiri dal campo: 21/60 (35%)   Tiri da due:  17/39 (44%)    Tiri da tre:   4/21 (19%)   Tiri liberi: 16/18 (89%)

Rimbalzi: 41 ( 6 offensivi, 35 difensivi) Simms 13

Assist: 15 Amici 8

Usciti per 5 falli: nessuno

 

GIVOVA SCAFATI:  Baldassarre (c) 6, Mayo 18, Simmons 9, Portannese 19, Spizzichini, Loschi 3, Crow 8, Melillo, Rezzano 5, Ammanato 4, Longobardi All. G.Perdichizzi

Tiri dal campo:  25/71 (35%)  Tiri da due:  15/39 (38%)   Tiri da tre:  10/32 (31%)  Tiri liberi: 12/15 (80%)

Rimbalzi: 44 (13 offensivi, 31 difensivi) Portannese 11

Assist: 10 Mayo 4

Usciti per 5 falli: Baldassarre

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.