Mantova si prende la rivincita dominando gara 4: Bergamo crolla nel secondo tempo ma ha match point in casa

Home Serie A2 Recap

POMPEA MANTOVA – BERGAMO 87-67

(24-21, 17-13, 29-13, 17-20)

Pronti e via Bergamo segna subito i primi 2 punti con un canestro di Benvenuti ma Mantova replica con una bella tripla di Veideman che poi realizza anche 2 liberi nell’azione successiva (5-2). Fattori e Sergio lanciano Bergamo sul +3 trovando 2 bombe dopo ottime circolazioni di palla. La Pompea sembra aggrapparsi al solo Veideman che realizza altri 4 punti (già 11 fin qui) riuscendo a portarsi in vantaggio (15-13). La Pompea aumenta i giri del motore e grazie ad un gioco da tre punti e ad un canestro in penetrazione rispettivamente di Metreveli e Ferrara arrivano al massimo vantaggio (22-15). Gli ospiti comunque si riportano sotto con Roderick e Zugno che realizzano insieme ben 6 liberi e la prima frazione si chiude con i virgiliani avanti di 3 (24-21). Il secondo quarto si apre con uno scambio di triple di Metreveli e Casella che poi realizza anche da sotto su gran assist di Zugno (27-26). Mantova però è in fiducia colpendo per 2 volte di fila dalla lunga distanza con Visconti e con un canestro dal limite da parte di uno scatenato Veideman (35-26). Bergamo muove il tabellone grazie a Benvenuti, vera e propria croce e delizia per gli orobici: infatti realizza ben 5 punti consecutivi ma è costretto a spendere addirittura il quarto fallo della sua partita (37-34).  Negli ultimi minuti Mantova rimpingua il vantaggio trascinata da un Veideman on fire che realizza due splendidi canestri in penetrazione (41-34).

Al rientro dall’intervallo lungo la Pompea scappa grazie alla tripla di Maspero e a due canestri consecutivi dell’onnipresente Veideman (51-36). Bergamo accusa il colpo e infatti manca fosforo ed energia nelle azioni offensive. Sergio e Roderick provano a ricucire ma devono fare i conti con uno strepitoso Mario Ghersetti che piazza 3 bombe di fila dimostrando una ‘garra’ infinita (59-43). Poi negli ultimi minuti è il turno di Visconti che realizza anch’egli 2 triple pazzesche (una sulla sirena dei 24) che permettono a Mantova di andare addirittura sul 70-47. Nell’ultimo periodo Bergamo tenta con la forza della disperazione di rientrare in partita trovando 3 triple firmate da Zucca e Zugno ma la Pompea riesce a gestire con saggezza e prudenza, colpendo ancora dalla lunga distanza con Visconti (altre 2 triple) e per Bergamo cala definitivamente il sipario (78-60). Gli ultimi minuti sono pura accademia con entrambe le squadre che tengono a riposo i loro migliori giocatori in attesa della decisiva gara 5 in programma a Bergamo, mercoledì 8 maggio. Mantova batte Bergamo per 87-67.

 

TABELLINI

Pompea Mantova: Visconti 20, Ferrara 4, Morse 2, Albertini 3, Maspero 8, Metreveli 6, Raspino, Veideman 25, Ghersetti 15, Guerra 2, Vencato. All: Finelli

Bergamo: Piccoli, Zucca 6, Bedini, Marelli, Augeri, Casella 7, Roderick 13, Taylor, Fattori 3, Sergio 8, Benvenuti 14, Zugno 16. All: Dell’Agnello

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.