Marco Belinelli contro i giornali sportivi italiani dopo la morte di Kobe Bryant

Home NBA News

Ha destato molta indignazione, nel mondo sportivo italiano, lo spazio concesso alla notizia della morte di Kobe Bryant sulle prime pagine dei principali quotidiani sportivi quali Gazzetta dello Sport, Corriere dello Sport e Tuttosport nella mattinata di oggi. In particolare una delle tre testate, la Gazzetta, aveva sì inserito la notizia al primo posto all’interno del giornale, ma aveva dato maggiore spazio in prima pagina al risultato del posticipo calcistico tra Napoli e Juventus. Le altre due pubblicazioni avevano invece dato maggior spazio, sia in prima pagina che all’interno, ai risultati calcistici.

Sui social molti utenti hanno manifestato la propria rabbia per questa decisione editoriale, Marco Belinelli, che ieri era stato uno dei primi ad esprimere cordoglio per la scomparsa prematura di Kobe, poco fa ha preso parola pubblicamente. Su Instagram la guardia dei San Antonio Spurs ha pubblicato un collage che confronta la gestione della notizia sui tre giornali sopracitati con quanto fatto dai colleghi spagnoli e francesi, senza ovviamente scomodare gli americani. Il problema è che i giornali sportivi in Italia NON SONO giornali sportivi. Vergognatevi” ha scritto il Beli. 

Foto: FIBA

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.