Mark Cuban: “Odio per i Miami Heat? E’ troppo poco”

Home

nba_g_cuban1_576

Una rivalità che non ha i caratteri di quelle storiche, ad esempio tra Lakers e Celtics, ma quella tra Dallas Mavericks e Miami Heat è senza dubbio fortissima. Per lo meno lo è dal 2006, quando Miami strappò, sotto 2-0 nelle Finals, il titolo ai texani e, nel 2011, accadde l’esatto contrario.

A questo bisogna però aggiungere Mark Cuban, eccentrico miliardario proprietario dei Mavs, che spesso si lascia andare a dichiarazioni che poco concedono ad una pacificazione. Si può facilmente menzionare la risposta a Dwayne Wade, dopo le Finals del 2006, quando indirizzò dure parole al #3 degli Heat, reo di aver dichiarato che “Alla fine della giornata, sei ricordato per quello che hai fatto, penso sia questa la ragione per cui Dirk [Nowitzki, ndr] abbia detto di averci regalato il titolo, ma è lui il motivo per cui hanno perso l’anello, perchè non è stato il loro leader nei momenti importanti. Bisogna menzionare anche la nostra grande difesa, ma lui non è stato decisivo come un leader dovrebbe essere”. Allora Cuban rispose in questo modo:

Sei un grande giocatore, Dwayne. Adoro vederti tirare i liberi. Ciò che dici sulla leadership di Dirk non ha senso, non hai idea della cosa di cui parli. Le tue abilità di giudicare un leader… Beh, in effetti hai da te gonfiato il tuo valore. Hai preso lezioni di eleganza a Marquette?

Sette anni dopo, intervistato dal Dallas Morining News, Cuban ha dichiarato: “Se provo odio per i Miami Heat? Odiare è una parola molto forte, in questo caso però non lo è abbastanza”.

[banner network=”altervista” size=”300X250″ align=”aligncenter”]

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.