Markieff Morris attacca Caldwell-Pope, Van Gundy gli risponde per le rime

Home NBA News

stan-van-gundy-nba-phoenix-suns-detroit-pistons-850x560

Forse si pensava che Stan Van Gundy avesse la bacchetta magica, ma così non è e i Detroit Pistons stanno vivendo l’ennesima stagione a bassi livelli della loro recente storia. La squadra è attualmente 3-9 e terzultima nella Eastern Conference, forse la delusione più grande fin qui. In occasione del match tra Pistons e Phoenix Suns di un paio di giorni fa, vinto dai secondi per 88-86, Markieff Morris aveva attaccato nel post-partita Kentavious Caldwell-Pope, il quale aveva avuto la chance di portare in vantaggio i suoi nel finale. Morris ha usato queste parole, piuttosto dure, nei confronti dell’avversario:

KCP ha avuto l’occasione, ma è risaputo che non ha cuore quindi sapevamo già che avrebbe sbagliato.

Mentre il ragazzo è andato sul leggero col giocatore dei Suns (“ci siamo scambiati qualche parola in partita, probabilmente poi un po’ arrabbiato ha detto quelle cose”), ci ha pensato proprio coach Van Gundy a rimandare il simil-insulto al mittente:

Non sono molto sicuro – magari lui lo sa – non sono molto sicuro di cosa Markieff Morris abbia fatto fino ad ora in questa Lega che gli consenta di aprire la bocca in quel modo. I commenti di questo tipo non mi piacciono in ogni caso, ma almeno mi sembra appropriato che chi li fa abbia partecipato almeno ad una partita di Playoffs in vita sua. Ma forse no, forse questo tipo di standard non esiste più.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.