Markoishvili e Sane dominanti, Reggio Emilia batte Podgorica

Coppe Europee Eurocup Home

GRISSIN BON REGGIO EMILIA-BUDUCNOST PODGORICA 77-71

(18-19, 19-18, 19-21, 21-13)

Reggio Emilia vince la battaglia con Podgorica e conquista la terza, importante, vittoria in Eurocup, piazzandosi al secondo posto del girone grazie a un grande Markoishvili (17+5+2). Coach Menetti aveva chiesto una grande prestazione difensiva, e la sua squadra lo ha ascoltato, tenendo basse le percentuali avversarie e recuperando diversi palloni. Unico rimpianto per i biancorossi è quello di non essere riusciti a ribaltare il -8 della gara di andata, decisivo in caso di arrivo a pari merito in classifica.

Parte forte la Grissin Bon, che spinta da Candi e Wright si porta subito sul +6; il Buducnost si sveglia e con le triple di Landry e Sehovic pareggia a quota 8. Gordon e Gibson firmano il sorpasso ospite, poi i liberi di Sanè, Ivanovic e Della Valle chiudono la prima frazione di gioco sul 18-19.

Il secondo quarto inizia a ritmi bassi, poi Podgorica sfrutta un dubbio fallo di Markoishvili con conseguente tecnico a Menetti per proteste e allunga sul 22-28. I biancorossi ricuciono lo strappo con Reynolds e Wright, in un momento del match in cui non si segna quasi per nulla dal campo. I canestri di Della Valle e Ivanovic mandano le squadre negli spogliatoi sul 37-37.

Al rientro in campo, Reynolds è vittima di una scavigliata, allora salgono in cattedra Markoishvili e Sane con le triple del +8. Anche i montenegrini entrano in ritmo dai 6.75 con Gordic per il 53-48, dopo che i padroni di casa avevano toccato anche il +11. Il momento nero della Reggiana continua, Gibson lo sfrutta e firma il sorpasso ospite: 56-58 al 30’.

Markoishili e Della Valle tornano a suonare la carica e riportano avanti gli emiliani, replica Barovic per il 63-65. L’ala georgiana e Sanè sparano due triple pesantissime, Godric non ci sta e gli ultimi 2’ si aprono sul +3 Grissin Bon. Candi non sbaglia i liberi, Della Valle recupera palla, poi lo 0/2 dalla lunetta di Barovic segna la resa dei conti: finisce 77-71.

Reggio Emilia: Mussini 0, Wright J. 13, Bonacini 0, Candi 4, Della Valle 14, Reynolds 10, Markoishvili 17, Wright C. 0, Cipolla ne, Sane 17, De Vico 2, Tchewa ne. Coach: Massimiliano Menetti

Buducnost: Ivanovic 13, Sehovic Suad 3, Barovic 9, Sehovic Sead 4, Starovlah 1, Gordic 20, Bojic ne, Nikolic Z. 2, Gibson 11, Landry 6, Nikolic D 2. Coach: Aleksandar Dzikic

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.