Martin a rimbalzo, colpaccio Trento! A Milano non basta il tiro da oltre l’arco

Serie A Recap

AQUILA BASKET TRENTO 61-60 OLIMPIA MILANO

(14-14; 16-14; 19-18; 12-14)

 

Colpaccio casalingo dell’Aquila Basket, che lottando fino alla fine riesce ad avere la meglio su una Milano stanca e confusa, sfruttando una maggiore fisicità sotto canestro che sopperisce alle scarse percentuali da oltre l’arco (18/36 da due, 3/18 da tre). Vittoria fondamentale in chiave lotta salvezza.

L’Olimpia parte con le polveri decisamente bagnate, e dopo ben 5 minuti di gioco si ritrova con soli 3 punti segnati, con Trento avanti 9-3. L’Aquila Basket cerca di consolidare il proprio vantaggio sfruttando gli errori avversari, e con un libero di Sanders tocca il +9 (14-5). Milano decide quindi di accendersi, e in particolare decide di farlo Punter: pronti via, e con due triple consecutive nel giro di pochi secondi riporta i suoi a -3 (14-11). Moraschini a rimbalzo impatta la gara, e si va al primo riposo sul punteggio di 14-14.
Il secondo quarto comincia in maniera simile al primo, con Trento che dentro l’area fa quello che vuole, ritrovandosi a +6 con un contropiede concluso da Maye (20-14). L’Olimpia riesce a respirare grazie alle buone percentuali da oltre l’arco (Roll segna il -2 sul 26-24), ma per il resto l’attacco fa parecchia fatica. Si va al riposo sul punteggio di 30-28, con una tripla segnata sullo scadere da Rodriguez.

Il terzo quarto segue il ritmo dei primi due. Trento regge in difesa, ma non riesce mai a scappare, per cui l’Olimpia può ricucire lo strappo canestro dopo canestro: Un 2/2 di Biligha regala agli ospiti il primo vantaggio, sul 38-40. Tuttavia, Milano si ferma nuovamente, e Trento ne approfitta: la schiacciata di Williams riporta i padroni di casa sul +3 (45-42). Gli uomini di coach Messina reggono comunque l’urto, e il terzo quarto termina 49-46.
Trento cerca di costruirsi un vantaggio, toccando il +5 (53-48) con Martin. Milano continua a fare parecchia fatica offensivamente, salvata solo dalle due triple consecutive con cui Rodriguez tiene a galla i suoi (57-56). L’Aquila Basket non riesce però ad approfittarne, e le difficoltà da oltre l’arco le impediscono ancora una volta di costruire l’allungo decisivo: il Chacho punisce con la tripla del 59-60. Tuttavia, Trento non si lascia abbattere, e lottando a rimbalzo strappa due volte il pallone dalle mani dell’Olimpia, trovando con Martin il canestro della vittoria, sul 61-60. Rodriguez potrebbe ancora salvare Milano, ma una gestione tutt’altro che eccezionale permette all’Aquila di compiere l’impresa.

AQUILA BASKET TRENTO: Martin 3, Conti 0, Browne 20, Forray 3, Sanders 7, Mezzanotte 0, Morgan 5, Williams 15, Ladurner 2, Maye 6.

OLIMPIA MILANO: Punter 14, Micov 4, Moraschini 4, Roll 3, Rodriguez 18, Tarczewski 3, Biligha 2, Cinciarini 0, Shields 9, Brooks 0, Datome 3.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.