Meo Sacchetti: “DiVincenzo? O lui o Brooks, nel ruolo di play bisogna cambiare tutto”

Home Nazionali News

Dopo la spedizione negli Stati Uniti del general manager Salvatore Trainotti, anche il coach dell’Italbasket, Meo Sacchetti, ha toccato l’argomento degli Azzurri (certi o papabili) che giocano negli USA: “Il problema è che di tutti questi passaportati, se ne potrà schierare solo uno – ha detto con molto pragmatismo il ct a La Gazzetta dello Sport -, avere a disposizione DiVincenzo non sarebbe male, a patto che abbia davvero voglia di venire, ma poi dovrei lasciare a casa Brooks“.

Poi un passaggio sulla necessaria rifondazione nel ruolo di playmaker, dopo gli addii di Hackett e Vitali: “Mannion lo conosco perché ha già fatto parte del nostro mondo, lui e Moretti giocano in uno spot in cui bisognerà rinnovare profondamente. Il Preolimpico e l’Europeo 2021 sono appuntamenti molto importanti, nei quali serviranno tutti i giocatori di NBA, NCAA ed Eurolega”, ha concluso Sacchetti.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.