Meo Sacchetti: “Il basket sarà più povero, serviranno idee e coraggio per ripartire”

Home Serie A News

L’allenatore di Cremona, nonché head coach della Nazionale, Meo Sacchetti, ha parlato dell’emergenza Coronavirus, di come si potrà concludere la stagione, delle prospettive dell’Italbasket e del futuro del nostro basket in un’intervista pubblicata oggi sul Corriere dello Sport.

Ecco i passaggi principali.

Situazione Coronavirus. “Spesso in passato in Italia gli interessi personali sono stati anteposti al bene comune, adesso dobbiamo rispettare le regole imposte, anche se non le condividiamo, sviluppando un senso civico che dovrà guidare la futura ripartenza. Il presidente Vanoli sta meglio, aspetta il secondo test che dichiari la negatività al Covid-19, ha ripreso a lavorare da casa ma la sua testa non conosce ostacoli, è uno che non molla mai, un uomo che si è fatto da solo e che ora si sta concentrando sull’azienda e sui dipendenti, per pensare alla squadra ci sarà tempo”.

Campionato italiano. “Se non ci saranno le condizioni di sicurezza per ripartire bisognerà congelare tutto all’ultima giornata disputata e usare quella classifica per le Coppe, come ha suggerito Vitucci. Capisco che la Virtus abbia investito molto e stava meritando ma nella sua storia gloriosa ha vinto parecchio, che senso avrebbe per loro rivendicare uno Scudetto del genere? Fosse una società con la bacheca vuota potrei quasi capirlo”.

Nazionale. “Avremo più tempo per prepararci. Banchero? Vorrei vederlo dal vivo come fatto con Spagnolo però ha mezzi fisici importanti in un ruolo scoperto, scegliendo l’Italia invece degli Stati Uniti ha già realizzato un bel canestro”.

Futuro. “Sarà un basket più povero, tutto il Paese soffrirà e non si può pensare che ci saranno grandi investimenti nel nostro sport. Sarà un anno zero in cui serviranno idee e coraggio, cose che a me e a Cremona non mancano. Cosa dirò alla squadra quando ci rivedremo? Non lo so, parlerà il cuore ma sarà bellissimo perché significherà la fine di questa terribile tragedia”

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.