Meo Sacchetti spiega l’addio a Cremona: “Idee diverse fra me e la società”

Home Serie A News

L’improvviso addio di Meo Sacchetti alla Vanoli Cremona per firmare con la Fortitudo Bologna è destinato a far discutere. Subito dopo l’ufficialità della partenza del coach della Nazionale, si è avuta l’impressione che qualcosa si fosse rotto, a livello personale, fra l’allenatore pugliese e la società, dopo le voci riguardanti le difficoltà economiche che il club si trova a fronteggiare.

Le parole dello stesso Sacchetti a La Provincia di Cremona confermano questa sensazione: “Nelle ultime settimana sono cambiate tante cose riguardo aspetti che non siamo riusciti a trasmettere nel modo corretto, per la prima volta avevo idee diverse da quelle del club. Avevo letto un’intervista in cui il presidente Vanoli dichiarava con entusiasmo che avremmo giocato in Serie A con l’intenzione di confermare gran parte del roster e mettendo l’allenatore al centro del progetto, poi però i fatti sono andati in tutt’altra direzione”.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.