Mercato NBA: i Bulls su Okafor, Detroit e Orlando vogliono cambiare molto

NBA News

La trade di ieri tra Charlotte e Milwaukee ha aperto il periodo infuocato di rumors di mercato in NBA in vista della trade deadline 2017, fissata per le 21, ora italiana, di Giovedì 23 Febbraio. Tra le squadre più attive ci sono gli Orlando Magic, alla ricerca di partner per svariati scambi che potrebbero coinvolgere praticamente mezzo roster. I giocatori maggiormente indiziati a partire sono infatti Jeff Green, Nikola Vucevic, Mario Hezonja e perfino Serge Ibaka, oltre ad Elfrid Payton. Ibaka in particolare è in scadenza la prossima estate e potrebbe essere ceduto per poco, dopo che solo qualche mese fa erano stati sacrificati per lui Victor Oladipo ed il rookie Domantas Sabonis.

Il congolese non è tuttavia l’unico giocatore che, arrivato solo la scorsa estate in una nuova squadra, potrebbe già essere scambiato: altri due potrebbero infatti essere Al Jefferson degli Indiana Pacers e Ian Mahinmi degli Washington Wizards. Rimanendo sui lunghi, i Chicago Bulls hanno avviato dei contatti con i Philadelphia 76ers per un’eventuale arrivo di Jahlil Okafor, chiuso dall’ingombrante presenza di Embiid, mentre tengono continuamente d’occhio la situazione di Jimmy Butler sul quale ci sono sempre i Celtics.

Anche i Detroit Pistons vorrebbero cambiare qualcosa nel proprio frontcourt, e per questo motivo sono stati messi sul mercato sia Aaron Baynes che Boban Marjanovic, quest’ultimo arrivato solo pochi mesi fa con un triennale da 7 milioni l’anno. Denver, che è alle prese con la volontà di Wilson Chandler di lasciare i Nuggets, starebbe inoltre sondando il mercato per Emmanuel Mudiay, alla seconda stagione NBA ma mai entrato nelle grazie della franchigia. Infine i Cleveland Cavaliers, che devono fare ancora una scelta per il ruolo di backup point guard tra Chalmers, Hinrich, Farmar e Stephenson, stanno cercando qualcuno che si carichi sulle spalle il contratto di Chris Andersen (1.5 milioni in scadenza la prossima estate), fuori per tutta la stagione per un infortunio al crociato, in modo da liberare spazio salariale.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.