Mercato di Serie A2: Giugno dà il via a tanti movimenti, Est e Ovest cominciano a mettere i primi tasselli

Serie A2 News

Se per alcune squadre il mercato di Serie A2 fatica ancora a decollare, per altre è piena attività nell’accaparrarsi i giocatori funzionali ai sistemi dei propri allenatori sulla base del budget pianificato. La caccia è aperta ed ecco le ultime news dal mercato.

Partiamo da una delle compagini più attive del mercato, ossia Ferrara: la società estense sta viaggiando a ritmi veloci in questa sessione per chiudere il più velocemente possibile la costruzione del roster a disposizione di coach Alberto Martelossi che dovrebbe essere ufficializzato nei prossimi giorni. Erik Rush (accordo da definire), Riccardo Cortese (rinnovato) e Lorenzo Molinaro (confermato) sono i primi tasselli della nuova Bondi che ora punta a un lungo di rilievo titolare e a un playmaker che possa sostituire in maniera adeguata la possibile partenza di Yankiel Moreno, il cui futuro non è ancora stato deciso; mentre la prima idea resta Gherardo Sabatini, in caso di partenza del cubano, si lavora al cambio del regista con Lorenzo Maspero come opzione numero uno: il giovane classe 1998 ha mostrato buoni numeri nella importante stagione di Bottegone e andrebbe ad occupare un tassello da Under che potrebbe allungare la panchina, quella che è mancata a tratti agli estensi per gran parte della precedente stagione. Per quanto riguarda il pivot potrebbe esserci un nuovo nome nel taccuino: Tommaso Fantoni, centro 32enne in uscita dalla Givova Scafati nonostante il contratto fino al 2018.

Rimanendo sempre nel girone Est, facciamo un salto a Udine dove è pronta a realizzarsi una delle trattative chiave per i bianconeri, ossia l’acquisto del 3 titolare. Dopo aver monitorato vari nomi nei giorni precedenti, la società friulana dovrebbe aver trovato l’accordo per l’acquisizione di Tommaso Raspino, ala ormai ex-Piacenza, sulla base di un biennale (1+1). Se il tassello di 3 è a posto, ora si passa al 4 titolare: i nomi riportati da “Il Messaggero Veneto” sono Andrea Benevelli, giocatore d’esperienza con tanta tecnica e un alto QI cestistico in uscita da Jesi, e soprattutto Michele Antonutti, primo oggetto di desideri ma anche giocatore difficilmente raggiungibile vista la sua netta posizione in Serie A. Intanto, nel reparto guardie, i bianconeri insistono per Fabio Mian, a cui è stato offerto anche a lui un biennale, ma il giocatore continua a puntare su un’eventuale ripescaggio di Cremona in Serie A; inoltre si lavora per rialzare gli anni di contratto di Mauro Pinton, legato ai bianconeri fino al 2018. Alla voce under piace sempre Tommaso Oxilia, ma l’ala piccola della Virtus Bologna deciderà il suo futuro dopo i playoff con la Virtus Bologna.

Inoltre a Udine piace anche Giovanni Pini, che dovrebbe uscire dal contratto con Verona: ora tocca infatti parlare della Scaligera Basket che, puntando sulla conferma di Luca Dalmonte in panchina, sta cercando di trattenere per la prossima stagione anche Andrea Amato, playmaker che ha dato importanti minuti e qualità dal suo arrivo in gialloblu, e lo storico capitano Giorgio Boscagin che potrebbe esercitare l’opzione per la prossima stagione. Altre trattative: Marco Portannese è in uscita, in entrata piace Curtis Nwohoucha, monitorato anche dalla Virtus Roma nei giorni scorsi.

Da una veneta all’altra, Treviso è sempre al centro del mercato in uscita con Davide Moretti pronto a giocarsi le sue carte in NCAA, mentre per quanto riguarda Matteo Fantinelli, nonostante i corteggiamenti in Serie A da parte di Cantù e Reggio Emilia, la società proverà a trattenerlo ancora un’altro anno per puntare alla promozione. Per i giocatori con l’opzione per il prossimo anno, nonostante la volontà espressa di rimanere, potrebbero esserci operazioni in uscita: sicura la partenza di Andrea Saccaggi, mentre Tommaso Rinaldi è ancora in stand-by (Ferrara intanto valuta il giocatore). Usciranno dal contratto anche Andrea Ancellotti (piace a Latina come sostituto di Poletti), Andrea La Torre (rientrante dal prestito a Milano) e Dorde Malbasa (ormai non più under), secondo quanto riportato dal “Corriere del Veneto“. In entrata, secondo quanto riportato da “Il Gazzettino di Treviso” piace Luca Severini, centro classe 1996 che ha dimostrato di avere buone chance in A2 dopo la formativa esperienza a Casale che gli ha dato minuti importanti in cui ha risposto alla grande con 6.7 punti e 4.7 rimbalzi in quasi 20′ di media in stagione regolare (9.5 punti e 7.2 rimbalzi nei playoff).

Ora ci spostiamo a Mantova, dove la situazione è sempre complicata, non solo nella ricerca del coach: al budget di quest’anno c’è una lacuna di 200-250.000 euro secondo quanto riportato da “La Gazzetta di Mantova” che dovrebbe essere colmata con alcuni risparmi, ma che mette ancora a rischio l’iscrizione con il pagamento della prima fidejussione per il 7 Luglio. La società per questo cerca il massimo supporto dalle aziende della provincia e fa appello anche ai tifosi tramite la campagna abbonamenti e un progetto a parte chiamato “Sostieni gli Stings con 100 euro” che prevede una quota di 250 sostenitori, che dovranno inserire una figura di riferimento che sarà all’interno della direzione amministrativa della società. Per quanto riguarda la situazione societaria è piena diaspora con gli addii di Alberto Martelossi (direzione Ferrara), degli americani DeAndre Daniels (non confermato) e LaMarshall Corbett (ingaggio troppo alto) e il prossimo addio di Jacopo Giacchetti (direzione Eurobasket Roma).

Ultime news da Est per quanto riguarda le panchine: Piacenza resta ferma su Giulio Griccioli, vista l’impossibilità di arrivare a Franco Ciani (rinnovo con Agrigento) e la complicata pista Fabio Corbani (contratto fino al 2018 con la Virtus Roma); per il coach ex-Siena però la prima opzione resta Pesaro. Intanto Imola si inserisce nella caccia a Demis Cavina, dopo il noto interesse di Mantova, ma il coach bolognese aspetta la proposta di rinnovo da parte di Tortona; in aternativa resta aperta l’idea Federico Fucà, ex-Ferentino.

 

Finalmente cambiamo sponda e ci spostiamo ad Ovest dove è Agrigento la punta di riferimento: il rinnovo di coach Ciani per i prossimi tre anni, nonostante il 30% di budget di meno e con il ds Christian Mayer ancora in stallo sulla sua permanenza, getta le basi per una squadra che dalla prossima stagione assumerà una linea più verde. La Moncada punta sulla conferma di Ruben Zugno e Quirino De Laurentiis, mentre sono da valutare attentamente le posizioni di Marco Evangelisti e Alessandro Piazza, entrambi con un contratto fino al 2018 ma possibili sul piede di partenza.

Intanto nella capitale, l’Eurobasket Roma sta viaggiando su alti livelli per la formazione della prossima stagione: con coach Davide Bonora alla guida e un’assetto base costituito da Eugenio Fanti, Daniele Bonessio e soprattutto Michael Deloach, è arrivato un’acquisto importante come Mitchell Poletti nel ruolo di pivot titolare e ora potrebbe profilarsi un’innesto di qualità ed esperienza in cabina di regia quale è Jacopo Giacchetti, prossimo alla firma di un biennale.

Ultime news da Ovest: Scafati poggia le prime basi per la prossima stagione agli ordini del coach Giovanni Perdichizzi con Marco Ammannato, Nicholas Crow e Marco Santiangeli, mentre Tommaso Fantoni, come detto in precedenza, potrebbe uscire dal contratto. Continua la caccia all’allenatore per la Viola Reggio Calabria, con i nomi sempre in linea di Demis Cavina, Andrea Zanchi e Alessandro Ramagli, il quale però al momento risulta una pista complicata secondo quanto riportato da “La Gazzetta del Sud“, non solo per i playoff in cui è impegnato al momento ma anche per l’alto ingaggio che potrebbe chiedere.

 

FONTE: Spicchi d’Arancia

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.