Mercato di Serie A2: Piacenza e Ferrara si muovono a Est, caccia ai playmaker nel girone Ovest

Serie A2 News

Più che allenatori, adesso alcune squadre iniziano a lavorare sui giocatori: le basi sembrano essere gettate, il budget definito e da qui si comincia a costruire, per alcune compagini meglio “ricostruire”. Vediamo le news relative al secondo campionato italiano.

Partiamo dalle panchine, dove al momento l’Assigeco Piacenza si ritrova con una casella vuota: certa la partenza di Marco Andreazza, in una stagione al di sotto delle aspettative si puntano tre possibili soluzioni, secondo quanto riportato da “Il Cittadino“, tutte comunque molto difficili quanto importanti. La prima si chiama Fabio Corbani, ma l’allenatore della Virtus Roma è stato fautore di una annata all’insegna dell’entusiasmo nella capitale e quindi è difficilmente liberabile dalla compagine giallorossa; poi abbiamo Franco Ciani, coach di ottimo livello per mentalità e tattica ma il cui contratto potrebbe essere rinnovato a breve da Agrigento; infine Giulio Griccioli, la pista più accessibile essendo in uscita da Siena e quasi certamente non verrà rinnovato.

Rimanendo sempre nel girone Est, arriva quella che probabilmente è una mazzata per Treviso e Udine: Riccardo Cortese è vicino al rinnovo con la Pallacanestro Ferrara. Il capitano biancoazzurro, secondo quanto riportato dalle testate locali, dovrebbe rinnovare il contratto per altri due anni con opzione per il terzo dando così al prossimo coach Alberto Martelossi una buona base su cui lavorare assieme al rientrante Erik Rush; nonostante non sia ancora stata pronunciata l’ufficialità per le tre operazioni, nell’ambiente estense c’è la certezza che queste operazioni possano andare tranquillamente in porto. E se nei ruoli di 3 e 4 la squadra si presenta bene, con la conferma di Lorenzo Molinaro, ora bisogna lavorare sia per gli esterni sia per il ruolo di pivot; e anche qui le idee non mancano: per il ruolo di playmaker è ancora incerto il futuro di Yankiel Moreno, ma, secondo quanto riporta “Il Resto del Carlino“, come alternative piacciono Gherardo Sabatini, classe 1994 dell’orasì Ravenna che sta stupendo in questi playoff di A2, e Lorenzo Penna, classe 1998 prodotto delle giovanili della Virtus Bologna e ora giocatore di rotazione per coach Ramagli; alla voce pivot il nome più caldo è quello di Mitchell Poletti, tra i migliori in circolazione nel suo ruolo che ha dato un’importante valore alla grande stagione di Latina, con cui sicuramente non rinnoverà il contratto. Le compagini stanno già trattando con gli estensi decisi ad accaparrarsi un’atleta da 16.1 punti e 9.2 rimbalzi registrati nell’ultima stagione. E’ stato fatto anche un sondaggio per Tommaso Rinaldi, il quale però è deciso a rimanere a Treviso, e soprattutto si valuta anche l’acquisto di Tommaso Guariglia: il lungo classe 1997 della Viola Reggio Calabria ha sofferto una stagione difficile in nero-arancio, ma si è ritagliato i suoi 13′ di media producendo 3.4 punti e catturando 2 rimbalzi di media.

Da un girone all’altro, si resta in ambito calabrese con la compagine nero-arancio e la situazione societaria spiegata nei dettagli nell’edizione odierna del “La Gazzetta del Sud“: la prima operazione è l’esercizio del diritto di riscatto sul contratto di Lorenzo Caroti entro il 30 Giugno; il playmaker di Cecina classe 1997 ha mostrato tanta personalità in campo dimostrandosi sempre una costante nelle partite della Viola e dando numeri importanti su cui lavorare con 8 punti e 3.3 assist a partita, saliti a 13 e 5 nei playout. Nella costruzione della rosa dovrebbero rimanere anche il capitano Augustin Fabi, il lungo Patrick Baldassarre, il giovane Riccardo Rossato e il classe 1998 Celis Taflaj; intanto si valutano le situazioni contrattuali di Marshawn Powell, che ha alzato il trend offensivo della squadra nel momento più delicato della stagione, di Roberto Marulli e Ion Lupusor, prestato alla Givova Scafati. Per il successore di Domenico Bonigliano sulla panchina nero-arancio ci sono tante idee, ma i nomi più palpabili sono quelli di Demis Cavina, sul quale però c’è forte concorrenza da parte di Mantova, e Andrea Zanchi.

E se a Reggio Calabria il playmaker sembra già definito, a Legnano si lavora principalmente per coprire il ruolo dopo il rifiuto proprio di Caroti alla compagine milanese; con Matteo Palermo che quasi sicuramente rimarrà biancorosso per espressa volontà del giocatore, si lavora per il cambio e qui si presentano due strade, come riporta “La Prealpina“: puntare su un under come Davide Meluzzi (autore di una stagione importante per maturità e rendimento con Rimini Crabs) o Lorenzo Maspero (tra i protagonisti della stagione a Bottegone Pistoia) oppure tenere la linea senior con le idee Marco Spanghero (da valutare la situazione tra il giocatore e Brindisi) e Riccardo Tavernelli (ex-Knight, anche lui da valutare con Trapani). Oltre al playmaker si lavora anche per il lungo da affiancare al capitano Federico Maiocco: piaccono Giacomo Maspero (discreta stagione per lui a Recanati), Daniele Toscano (ala classe 1993 anch’egli da Bottegone) e Iris Ikangi (in forza a San Severo dove sta mostrando numeri interessanti).

Infine arrivano i primi movimenti in casa Rieti, riportati nell’edizione de “Il Messaggero“: anche quest’anno gli amaranto-celesti ripartiranno dal coach Luciano Nunzi e vogliono confermare il playmaker Alessandro Zanelli, autore di una stagione esaltante da 11.4 punti e 4.6 assist, e DeShawn Sims, il quale però potrebbe avere molto mercato grazie al suo grande esordio in terra italiana. Quasi certa la partenza di Dalton Pepper, si valutano anche le situazioni di Matteo Chillo, Vincenzo Pipitone, Nicolò Benedusi e Juan Casini.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.