Mercato di Serie A2: Verona e Rieti al lavoro per le conferme

Serie A2 News

Prosegue senza sosta il campionato di A2, con le squadre che puntano anche sulla riconferma dei pezzi più importanti che hanno dato un fondamentale contributo la scorsa stagione ai risultati della squadra. Oggi in particolare, metteremo sotto la lente di ingrandimento le operazioni di mercato di Verona e Rieti.

Partiamo dagli scaligeri che, secondo quanto riportato da “L’Arena” nell’articolo curato da Simone Antolini, partono dalla certezza assoluta, ma non ufficiale, della permanenza di Luca Dalmonte come guida tecnica del roster con un contratto biennale con opzione per il terzo: l’allenatore nativo di Imola, assieme al DS Della Fiori, punta a tenere in casa quanto di valevole è stato espresso la scorsa annata, culminata con l’upset su Biella dopo essere stata sotto 2-0 nella serie di playoff. La prima scelta da riconfermare è Andrea Amato, con il playmaker in prestito dall’Olimpia Milano che ha mostrato numeri importanti uscendo dalla panchina come cambio di Robinson (4.7 punti e 2.1 assist in 9 gare di stagione regolare; 6.5 punti e 1.4 assist nei playoff), dimostrando un ruolo di equilibratore e mantenitore di ritmo sul parquet. Se per Amato le probabilità di permanenza sono alte, il rinnovo per due giocatori voluti fortemente dalla dirigenza sono a rischio: parliamo di Michael Frazier, il quale potrebbe avere sirene di mercato, e Leonardo Totè: per l’ala classe 1997 nativa proprio di Verona, si lavora per un prestito biennale, ma molto dipenderà dalla decisione da parte della Reyer Venezia, detentrice del cartellino. Inoltre bisogna considerare anche i giocatori che hanno l’opzione sul contratto, ossia Marco Portannese, Giorgio Boscagin e Giovanni Pini, tutti con una situazione diversa: se per il primo c’è tanto mistero intorno, per il capitano dovrebbero esserci pochi problemi; invece il lungo ex-Reggio Emilia e Avellino ha richieste di mercato (Udine). Comunque sia, la società dovrà parlare con tutti e tre per cercare di mantenerli. Difficile invece che rimangano Dawan Robinson, Dane Diliegro e David Brkic, fuori dai piani della società e dell’idea di squadra di coach Dalmonte. Mercato in entrata? Piace Francesco Pellegrino come lungo, ma bisogna battere la forte concorrenza di Udine, da tempo sul giocatore.

Da un girone all’altro, ci spostiamo a Ovest con la NPC che lavora sull’asse Nunzi-Cattani, secondo quanto riportato da “Il Corriere di Rieti” per formare una squadra con cinque giocatori spessore, aggiungendo altrettanti atleti importanti avuti da formazioni giovanili. Il primo punto da sistemare per la prossima stagione è il ruolo di playmaker con Alessandro Zanelli e Juan Marcos Casini: se il play ex-Omegna ha assunto un ruolo da protagonista con eccellenti risultati nella stagione amaranto-celeste, il 37enne cestista di Cordoba ha avuto spesso un ruolo da risolutore, dando quel cambio di ritmo e di intensità in grado di vincere partite importanti. Inoltre si lavora sulla fondamentale conferma di DeShawn Sims nel ruolo di ala forte titolare: l’americano è stata una bella scoperta da parte della dirigenza, un giocatore costante nel rendimento e potenzialmente devastante sia sotto i tabelloni che lontano da canestro, dando nuove idee al gioco di coach Nunzi e soprattutto un’ottima garanzia di punti e rimbalzi (11 doppie doppie in stagione). Il procuratore ha chiesto un aumento contrattuale, ma la società conta sulla volontà del giocatore di rimanere. Per quanto riguarda gli altri ruoli nel quintetto: si punta ad un’ala piccola titolare che sia giovane, ma di alto valore e in prospettiva; con una guardia USA, il pivot sarà italiano.

Ultime news dal mercato allenatori: secondo quanto riporta “Il Corriere di Siena“, Giulio Griccioli potrebbe rimanere se la società lo rassicurerà sul fatto di poter proseguire il progetto iniziato la scorsa estate, riducendo quindi le possibilità di ingaggio da parte di Piacenza; per “La Gazzetta del Sud“, Alessandro Ramagli potrebbe essere l’allenatore desiderato dai nero-arancio, che contano sul fatto che il tecnico toscano non rinnoverà con la Virtus Bologna in caso di promozione.

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.