Mike Hall su Twitter: “Se prendi meno di $40k, non puoi definirti un pro, vai a lavorare al McDonald’s piuttosto!”

Serie A News

Michael Horus Hall, per tutti Mike, ex Pesaro e Milano fra le tante, senza dimenticare la Tezenis Verona l’anno scorso, con cui però non è mai sceso in campo, ha dato di matto su Twitter, insultando i giocatori americani che prendono meno di $40k all’anno, dando come giustificazione che, sotto a quella cifra, non lo si può definire un contratto da professionista e che potrebbero prendere gli stessi soldi negli Stati Uniti lavorando in un McDonald’s.

Il discorso di Hall è che, tra spese e mancanza di affetti, perché si parla di stare lontani da amici e parenti per almeno dieci mesi ogni anno, il gioco non vale la candela. E’ inutile giocare a pallacanestro per quindici-vent’anni se poi, quando smetti, non hai i soldi per goderti il resto della vita in serenità. Lui suggerisce piuttosto di fare un lavoro più umile ma ugualmente remunerativo, per di più vicino ai propri cari 24 ore su 24, 365 giorni all’anno.

Ecco i tweet del girovago del Bel Paese:

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.