Mike James e Gudaitis sono immensi, ma non bastano a Milano per battere Gran Canaria

Coppe Europee Eurolega

AX Armani Exchange Olimpia Milano – Herbalife Gran Canaria 86 – 94

(22 – 20;  18 – 28;  23 – 23;  23 – 23)

Inizio forte per Milano che, dopo due canestri subìti, apre un parziale di 6 – 0 con 4 punti in fila di Mike James e la schiacciata di Tarczewski dopo il bel passaggio dietro la schiena di Jeff Brooks. Al ‘5 Micov con la tripla dall’angolo porta il punteggio sul 12 – 6,  poi l’Olimpia si ferma un po’ in attacco anche a causa di 2 palle perse, mentre Gran Canaria impatta a quota 20 dopo le triple di Tillie ed Erikssen. Una Milano che fino agli ultimi ‘2 del primo quarto aveva difeso bene sul perimetro, concedendo lo 0/3 al tiro, mentre aveva decisamente sofferto nel proprio pitturato gli avversari (7/12).

L’Olimpia rimane in partita grazie ai tiri liberi, da dove tira 9/10 nei primi ’11 (6/6 il solo Gudaitis), tuttavia gli ospiti passano per la prima volta in vantaggio con il rimbalzo offensivo ed i 2 punti di Oliver, a cui inizialmente Milano reagisce bene con altri 3 tiri liberi. Gran Canaria al ’13 (quando Milano ha già perso 8 palloni) apre un parziale di 0 – 7 con 5 punti in fila di Christopher Evans per il 27 – 33, ma Bertans dall’arco e Gudaitis da sotto canestro riportano Milano a – 1. I gialloblù allora aprono un altro parziale, stavolta di 2 – 8, ma al ’18 Milano ritorna a – 3 dopo la tripla di Micov su assist James, che però non impedisce agli avversari di chiudere i primi ’20 in vantaggio di 8 lunghezze, dopo il canestro di Baez ed il gioco da 3 punti di Erikssen.

Il secondo tempo si apre col piede giusto per Milano. che dopo un 3/11 dall’arco mette due bombe con James e Brooks per il – 4, finché al ’23 Baez si inventa un canestro con fallo per il nuovo + 7, che al ’25 diventa + 10 dopo il libero di Erikssen (su tecnico di Gudaitis) e la penetrazione di Tillie. Milano è in bonus e ne approfitta per andare in lunetta con Brooks e Bertans (entrambi 2/2) ma Tillie ed Oliver dai 6 metri e 75 portano il punteggio sul 55 – 67. 

C’è però ancora speranza al Forum per l’ultimo quarto, ed a darla è prima Mike James con la tripla del – 8 allo scadere del terzo quarto, poi Cinciarini con un gioco da 3 punti che riporta l’Olimpia a due possessi di distanza. Al ’33 è ancora il Cincia, dopo un importantissimo rimbalzo offensivo di Gudaitis, a segnare e portare la sua squadra a – 4, poi James e Kuzminskas che al ’35 mettono le triple che portano il punteggio sull’80 – 82, ma negli ultimi ‘2 purtroppo l’Olimpia accusa la stanchezza, perde lucidità ed è poco precisa al tiro: 1/7 da due e 0/3 dall’arco che gli impedisce di terminare una rimonta cercata per tutto il quarto quarto.

Tabellini

Milano: Della Valle 0, Mike James 26 (8 assist), Micov 6, Gudaitis 16 (12/14 dalla lunetta, 17 rimbalzi di cui 10 offensivi), Bertans 11, Fontecchio DNP, Tarczewski 3, Kuzminskas 5, Cinciarini 10, Burns 0, Brooks 9, Jerrels 0.

Gran Canaria: Balcerowski DNP, Oliver 7, Eriksson 17 (3/5 dall’arco), Balvin 10 (5/5 dal campo), Baez 6, Pasecniks 9, Pauli 9, Rabaseda 4, Evans 8, Strawberry 2, Radicevic 10, Tillie 12.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.