Milano – Avellino, il commento di Pianigiani e Maffezzoli dopo gara 2

Home Serie A News

Le parole in conferenza stampa del coach di Milano e di quello di Avellino dopo il successo dell’Olimpia in gara 2 dei quarti di finale.

Simone Pianigiani

Prestazione solida e attenta per tutto l’arco dell’incontro, ho voluto mantenere lo stesso piano partita di gara 1 ma con più aggressività in attacco e a rimbalzo per limitare il loro contropiede, per questo qualche errore offensivo può starci. Dovevamo controllare l’aspetto mentale come siamo riusciti a fare: mi aspettavo di poter iniziare male o subire un rientro, dopo l’impatto iniziale siamo stati consistenti. Ancora non basta per vincere fiori casa, bisognerà ridurre gli errori, alzare le percentuali e migliorare le piccole cose. Non siamo obbligati a demolire gli avversari perché cambiare assetto in poco tempo, senza James, non è semplice. Dobbiamo crescere nel corso della serie appoggiandoci ai valore che abbiamo e superando i momenti difficili senza farci prendere dall’ansia che questa maglia, soprattutto nei playoff, può portare”.

 

Massimo Maffezzoli

Milano ha giocato la gara che mi aspettavo: inizio contratto, poi molta aggressività, soprattutto a rimbalzo, cosa che ha cambiato la partita. L’Olimpia ha meritato la vittoria per la cattiveria agonistica che ha messo in campo, un aspetto che fa la differenza all’interno di una serie. La mancanza di Ndiaye ci ha condizionati, ha giocato sul dolore al piede che si è riacutizzato, lo valuteremo in vista delle due gare ad Avellino, così come Green e Nichols che spero di avere a disposizione per il resto della serie.

 

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.