Milano è corsara: Scola guida la fuga nel terzo quarto, espugnata Trieste

Home Serie A Recap

Pallacanestro Trieste 67-85 Olimpia Milano

(15-23; 19-18; 12-25; 21-19)

 

Secondo tempo convincente per un’Olimpia Milano che torna a vincere, ponendo fine ad una striscia di quattro sconfitte consecutive tra campionato e coppa. Vince con Scola, ma vince anche grazie ai demeriti di una Trieste che ancora non riesce a rendere come il suo potenziale, roster alla mano, richiederebbe. Milano si avvicina a Brescia, mentre i padroni di casa rimangono ancora in zona retrocessione.

Il grande ex Ricky Hickman apre i giochi, ma Milano parte più convinta e con una tripla di Scola cerca il primo allungo (4-8). Trieste è decisamente poco precisa in attacco, e l’Olimpia prova ad approfittarne correndo in contropiede: Biligha sancisce il +11 (6-17) schiacciando in mezzo all’area. Mitchell tiene a galla i suoi sul finire del primo quarto, che termina 15-23 per Milano.
I padroni di casa rimangono in partita grazie ad una serie di palleggi-arresto-tiro vincenti, che permettono loro di reggere il primo tentativo di allungo milanese. Quando le percentuali calano ed emergono le solite difficoltà della squadra di Messina, i triestini si rifanno sotto, ritrovandosi a -1 (25-26) con una schiacciata di Dequan Jones. L’Olimpia riesce a ricomporsi e a riprendere parzialmente il controllo della gara, pur lasciando per strada diverse occasioni in lunetta e da oltre l’arco. Hickman accorcia le distanze sul finire del primo tempo: si va al riposo lungo sul 34-41.

Cinciarini da oltre l’arco restituisce il +8 a Milano (36-44). Trieste riesce inizialmente a rispondere colpo su colpo ad ogni iniziativa ospite, ma sul lungo periodo fatica a rimanere a contatto. A trascinare l’Olimpia in questa fase è Scola, che costruisce il break coronato dalla tripla del +14 di Roll (44-58). Trieste ha ormai perso totalmente la lucidità, e l’Olimpia ne approfitta per allungare, probabilmente in maniera decisiva. Il terzo quarto si chiude sul 46-66.
L’ultimo quarto è pura formalità. Milano la chiude con i canestri del +22 e +25 (46-71) di Micov e Scola. I padroni di casa cercano di rientrare timidamente dalla lunetta con Washington (58-73), ma a meno di 5 minuti dalla fine c’è poco da fare. L’Olimpia controlla gli ultimi possessi, e porta a casa il successo: termina 67-85.

Pallacanestro Trieste: Coronica 0, Cooke jr. 2, Fernandez 4, Mitchell 10, Cavaliero 5, Washington 9, Jones 15, Cervi 3, Hickman 6, Peric 13.

Olimpia Milano: Burns 1, Della Valle 7, Sykes 12, Roll 11, Cinciarini 3, Scola 20, Biligha 6, Micov 10, Rodriguez 11, Tarczewski 4.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.