Milano è imprecisa dalla lunetta ed il Baskonia ne approfitta, arriva un’altra sconfitta per l’Olimpia

Coppe Europee Eurolega Home

BASKONIA VITORIA-GASTEIZ – AX ARMANI EXCHANGE OLIMPIA MILANO   80-75

(16-21; 26-28; 20-10; 18-16)

Milano si presenta nei Paesi Baschi ancora senza Nedovic e Tarczewski, cercando di ritrovare la vittoria dopo 2 sconfitte consecutive.

La gara inizia già con una novità: Pianigiani schiera Alen Omic in quintetto ed il centro bosniaco lo ripaga con i primi due punti del match dei milanesi. Nei primi minuti il ritmo della gara è altissimo, ma i canestri faticano ad arrivare, ci pensa Janning con due triple quasi consecutive a smuovere il tabellone, mentre per Milano è il solito Mike James che la fa da padrone nella metacampo offensiva: il Baskonia ha difficoltà a trovare il canestro grazie soprattutto ad una notevole intensità da parte della difesa biancorossa, che trova energia anche dalla panchina con Cinciarini e Kuzminskas, il primo quarto termina sul +5 degli ospiti.
Nel secondo parziale, Milano mantiene alta l’intensità e trova anche un positivo Jerrells, che con due giocate porta l’inerzia sempre di più dalla parte dell’Olimpia; Micov è fuori dalla partita ma Milano mantiene gli 8 punti di vantaggio, finchè non si accende Mike James: 8 punti consecutivi dell’americano (con 2 triple quasi impossibili) mandano gli ospiti sul +14 (35-49). Il primo tempo si chiude con un miniparziale del Baskonia che si riavvicina sul 42-49.

Il terzo quarto comincia con una tripla di Voigtmann che inaugura un 8-2 di parziale per i padroni di casa che cancellano il vantaggio di Milano: gli ospiti sembrano sulle gambe ed il Baskonia ne approfitta, trovando il primo vantaggio con una tripla di Vildoza (58-55). Milano trova dei buoni tiri ma non riesce a segnare, i padroni di casa allo stesso modo non sfrutta a pieno il blackout milanese e James illumina con due assist consecutivi per Jerrells ed Omic; un canestro di Huertas fa andare le squadre all’ultimo mini riposo sul 62-59.
Milano sembra un’altra squadra rispetto al primo tempo, mentre il Baskonia ha l’inerzia dalla sua parte e con due canestri di Diop vanno sul +7 in apertura di quarto; a metà quarto periodo Milano ha segnato solo 2 punti, ci pensa Micov a sbloccare il tabellone con 4:17 da giocare (68-63). James e Cinciarini firmano 6 punti in fila di Milano che rimettono la partita in equilibrio con 2:30 sul cronometro: Poirier segna 4 punti nei momenti decisivi, James risponde presente ma Marcelinho segna un runner dei suoi (76-72); James e Huertas sono perfetti dalla lunetta, James subisce fallo da 3 liberi ma ne segna solo 1 e Huertas chiude l’incontro con 2 punti in contropiede.

Baskonia: Penava NE, Vildoza 6 (12ast), Gonzalez NE, Voigtmann 11, Huertas 13, Janning 6, Diop 6, Poirier 17, Garino, Shields 12, Hilliard 9.

Milano: Della Valle NE, James 27, Micov 7, Gudaitis 9, Bertans 3, Fontecchio NE, Kuzminskas 8, Cinciarini 5, Burns, Brooks 4, Jerrells 8, Omic 4.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.