Milano fa 90 con una pioggia di canestri nel quarto quarto e il miglior Kuzminskas della stagione europea

Coppe Europee Eurolega Home

ARMANI EXCHANGE OLIMPIA MILANO – DARUSSAFAKA TEFKEN ISTANBUL: 90-76

(19-17, 21-19, 20-25, 30-17)

Nedovic torna in panchina. Gudaitis e Tarczerwski mancano, ma l’Olimpia Milano non soffre sotto le plance e tenendo botta alla migliore squadra europea a rimbalzo offensivo decide la gara. Terza vittoria consecutiva, per la seconda volta nella stagione europea, e un posto ai play-off che torna alla portata dell’Armani Exchange. Emerge un Mindaugas Kuzminskas da 19 punti nella vittoria che porta Milano a 11 vittorie e 11 sconfitte.

Inizio di quarto scoppiettante per l’Olimpia. I bianco rossi subiscono prima la fisicità di Eric per lo 0-4 iniziale, poi la squadra di Pianigiani si accende coi canestri di Micov e James. Milano mette la testa avanti, ma a mettere anche il bastone tra le ruote ci pensa la percentuale da tre punti dei turchi. Kidd, Baygul e Ozdemiroglu agganciano l’Olimpia a quota 15. Nessuna delle due squadre vuole sapere di spiccare il volo perché nel momento in cui l’Armani Exchange compie un mini allungo sul 21-17 con Jerrells e Kuzminskas, la squadra di Istanbul sente la scossa e piazza un parziale di 8-0, firmato da due bombe di Ozmizrak e i punti di Erik, sinonimo di vantaggio sul 21-25. Milano non ci sta e allora si torna sul botta e risposta fino a quando i padroni di casa sprintano verso l’intervallo con un parziale di 10-3, i cui fautori sono James e un Kuzminskas energico e fluido con la palla in mano, che rivitalizza roster e pubblico milanese.  

Preparazione in vista del terzo quarto? Milano si getta subito alla giugulare degli avverarsi con un altro parziale che spacca la partita: 9 a 2 e 49 a 40, Micov fa anche 51 a 43 e il Darussafaka sente il bisogno di armare la mano di un Douglas piuttosto silente nel primo tempo. L’esterno firma tre bombe consecutive per il 51-49, poi la gara ritorna in condizione di equilibrio quando i turchi allungano il momento positivo fino al 54-56 grazie al contributo dei lunghi Eric e Evans. Gli ospiti avanzano con Ozmizrak ma non sanno che questo è il loro ultimo vantaggio della gara perché al debutto nell’ultima frazione Milano fa piovere un canestro dietro l’altro al Mediolanum. Ad aprire le danze è Mike James con una penetrazione in area, Ozmizrak segna l’ultima resistenza turca, poi Nunnally dalla lunga di distanza, Kuzminskas in contropiede conclude al canestro e poi Jerrells fa esplodere le due bombe che chiudono di fatto la gara sul 75-63. Il massimo che il Darussafaka possa fare è accorciare sul -7 (80-73) a meno di 3 minuti dalla fine, ma con la vittoria in tasca Milano vede un solo obiettivo: toccare quota 90. Neanche a dirlo, l’ultima accelerata dell’Armani Exchange lascia la sgommata sul parquet del Forum negli ultimi 120 secondi piazzando un parziale di 10 a 3 con Kuzminskas, Jerrells e James. 

Armani Exchange Olimpia Milano: Della Valle 4, James 18, Micov 11, Bertans 2, Fontecchio NE, Nedovic NE, Kuzminskas 19, Nunnally 10, Burns NE, Brooks 2, Jerrells 16, Omic 6;

Darussafaka Tefken Istanbul: Ozmizrak 11, Akay 5, Baygul 10, Demir 0, Kidd 3, Ozdemiroglu 7, Savas 5, Douglas 21, Peiners 0, Diebler 0, Evans 6, Eric 10;

  • 106
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.