Milano se la gioca fino alla fine, ma un super Van Rossom guida Valencia al successo

Coppe Europee Eurolega Home

VALENCIA – OLIMPIA MILANO 86-81

(24-18; 18-26; 24-17; 20-20)

Una Milano a due facce cede nel finale contro un buon Valencia, guidato da un super Van Rossom e un ottimo Prepelic, decisivi soprattutto nell’ultimo quarto. Olimpia brava a risalire dal meno 12 del 2°quarto, ma crollata a metà terzo periodo e mai in grado di rimettere la testa avanti. Ottimi Shields e Hines, mentre pesano tantissimo lo 0/6 da 3 del Chacho e le sue 5 perse in momenti cruciali soprattutto.

Partenza a razzo di Valencia che con Van Rossom e Dubljevic v-ola subito sull’8-2, sfruttando l’inizio soft di Milano; Roll e Rodriguez ne infilano 5 e tornano a contatto, Leday poi impatta a quota 14 dando fiato ai biancorossi. Ma Dubljeevic continua a produrre spettacolo, Williams lo imita e Valencia avanti 21-16 nuovamente, e nell’ultima azione Hermannson trova la bomba del 24-18 della prima sirena. Datome trova subito il 2+1, ma è solo un lampo perchè Prepelic si attiva, due bombe per il +9 spagnolo, che prosegue fino al 37-25 grazie a Labeyrie che sfrutta le amnesie di Milano e fa volare i suoi. Il timeout di Messina sblocca finalmente Milano, 8-0 con Hines e finalmente Micov a guidare la carica, poi il centro americano fa valere le sue doti, appoggiando il 37-39 che riapre tutto e costringe stavolta i padroni di casa a fermare il gioco. Van Rossom trova un’ottima tripla, ma Milano è più viva che mai, Datome impatta a quota 42 dall’arco, e Micov sulla sirena punisce col suo classico canestro per il 44-42 Olimpia all’intervallo. Shields apre ottimamente la ripresa, ma poi Valencia piazza un 8-0 con Kalinic e Vives protagonista che riportano avanti di 2 gli spagnoli, e la gara si mantiene sul filo dell’equilibro ma con Milano più in difficoltà rispetto alla fine del primo tempo. Micov segna un paio di bei canestri che valgono il 59-61, ma il finale è tutto di Van Rossom, che punisce da fuori per il +5 (66-61) al 30′. Prepelic apre con la tripla da 10 metri e si ripete l’azione successiva per far volare sul +9 i suoi, ma Shields non ci sta e trova 5 punti veloci per riapre totalmente i giochi, nonostante Milano non sembri avere il passo in più per cambiare l’inerzia. Valencia avanti 76-72 poco dopo la metà periodo, Olimpia che trova in Leday un protagonista inaspettato che permette con un 4-0 di impattare la gara. Van Rossom con un libero e la tripla sigla il +4, Hines trova il 2+1 ma non concretizza il libero (81-83), Van Rossom fa solo 1/2 di la, poi Micov prende una tripla affrettata che finisce sul ferro; il rimbalzo è valenciano, Prepelic dalla lunetta firma la vittoria per 86-81.

 

VALENCIA: Prepelic 14, Pradilla, Puerto, Labeyrie 9, Van Rossom 21, Tobey 5, Kalinic 10, Dubljevic 9, Vives 5, Williams 8, Hermannsson 5, Ferrando

MILANO: Leday 10, Moretti, Micov 12, Roll 10, Rodriguez 8, Tarczewski 1, Biligha, Cinciarini, Shields 17, Brooks 2, Hines 13, Datome 8

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.