Milano si fa rimontare dal Baskonia, ma Theodore regala la vittoria nel finale thrilling

Coppe Europee Eurolega Home

BASKONIA VITORIA GASTEIZ 82 – AX EXCHANGE MILANO 83

(19-22, 36-47, 56-65, 82-83)

Settimana europea trionfale per Milano che, dopo la vittoria di due giorni fa contro Malaga, espugna il parquet del Baskonia. Una partita ben giocata e condotta per larghi tratti, con il vizio di una rimonta subita sul finale che poteva costar cara.

Inizio positivo ai padroni di casa, volati sul 9 a 2 grazie a Beaubois. Pianigiani con un timeout raddrizza subito la situazione, trovando due giochi da tre punti consecutivi e due bombe di un ottimo Micov. La pressione difensiva è inoltre ottima e permette alla coppia americana Theodore-Goudelock di esprimersi alla grande pure dall’altra parte del campo. Il 19-22 di fine primo quarto si espande ancora nella seconda frazione, anche se Voigtmann dimostra di essere un osso molto duro. Dall’altra parte però Gudaitis dimostra di essere in una serata positiva e la panchina non fa affatto mancare il proprio contributo. Così, mantenuto sempre almeno un possesso di vantaggio, la spallata che porta al 36 a 47 viene garantita nei minuti finali dal ritorno dei titolari, soprattutto da Kuzminskas.

Tornata dagli spogliatoi, l’Olimpia non si sfilaccia e non soffre il tentativo di rientro dei locali. Goudelock e Jerrells inventano le magie per mantenere sempre un buon vantaggio, mentre la difesa va in difficoltà contro la potenza di Shengelia, che si carica letteralmente la propria squadra sulle spalle. I Pianigiani Boys trasmettono però l’idea di essere sempre sul pezzo e reattivi contro ogni possibile difficoltà. Una sensazione che continua a durare anche nell’ultimo decisivo quarto, soprattutto quando Theodore segna il break che offre ai suoi il massimo vantaggio (59-72). Una tripla del redivivo Beaubois offre la scossa al Baskonia, che inizia a rosicchiare qualche punto anche grazie al talento di Granger. La svolta arriva a poco più di due minuti dal termine, quando viene sanzionato un fiscalissimo e ingeneroso antisportivo a Micov. I baschi approfittano dell’episodio, surriscaldano l’ambiente e firmano un assurdo parziale di 9 a 1 che fissa la parità a quota 77. Sugli scudi soprattutto un monumentale Shengelia. Goudelock di furbizia si guadagna tre liberi mandati a bersaglio, ma la difesa ormai è in panne e concede a Beaubois un comodo tiro per il pareggio. Theodore sbaglia  a cronometro fermo e permette al folletto francese di portare i padroni di casa avanti dopo un’infinità: 82 a 81 quando mancano solo 18 secondi alla fine. Goudelock si mette in isolamento e sembra volersi prendere il tiro della staffa, ma punisce il raddoppio con un passaggio per Theodore, la cui penetrazione è vincente. Mancano sei decimi e il Baskonia disegna una rimessa perfetta. Shengelia però si fa rimbalzare dal ferro ed evita a Milano una beffa amara e ingiusta. Un sussulto importante che non servirà forse per i playoff, ma che offre molta fiducia in vista degli ultimi mesi della competizione.

TABELLINI: Baskonia: Vildoza 4, Timma 6, Voigtmann 10, Huertas 2, Beaubois 13, Janning 3, Diop NE, Granger 15, Poirier 7, Jones 5, Shengelia 17, Garino NE

Milano: Goudelock 16, Micov 9, Pascolo NE, Kalnietis 2, Kuzminskas 10, Tarczewski 6, Cinciarini, M’baye, Theodore 16, Bertans 7, Jerrells 5, Gudaitis 12

2 thoughts on “Milano si fa rimontare dal Baskonia, ma Theodore regala la vittoria nel finale thrilling

  1. Ancora più pazzesco che Goudelock abbia scaricato. 🤣In quelle situazioni tira sempre e comunque lui. Comunque vittoria meritata per quello che si è visto per 35 minuti.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.