Milano soffre tantissimo per avere la meglio di una Casale Monferrato più che ottima

Home Serie A News Serie A2 News

OLIMPIA MILANO – NOVIPIU’ CASALE MONFERRATO 76-73

(15-13; 26-13; 14-25; 21-22)

Milano batte Casale Monferrato al termine di una partita verissima, giocata in maniera forse troppo superficiale dagli uomini di Messina che hanno avuto solamente un ottimo secondo periodo, crollando poi nella ripresa sotto i colpi di una Novipiù che potrà essere indubbiamente una delle favorite del girone Ovest di A2. Buona prestazione di Tarczweski per i milanesi, ottimi sprazzi di Rodriguez e poco altro da segnalare per la compagine biancorossa. Dal canto suo Casale esce a testa altissima, Roberts gioca un match pazzesco, Sims cala alla fine ma è determinante e Tomasini è già leader indiscusso della regia piemontese. Domani Milano giocherà la finale del torneo aspettando la vincente di Cantù-Treviglio.

Gara che comincia subito su buoni ritmi con un Tarczweski ispirato sotto canestro, a cui però Casale risponde con le triple di Roberts e Tomasini per il 9-8 piemontese a metà periodo. 4 punti filati di Sims portano Casale sul +5 e Messina ferma il tempo per parlarci su. Milano rientra con un paio di giocate sempre del suo pivot che impatta la gara a quota 13, e successivamente schiaccia in maniera poderosa il 15-13 con cui termina la prima frazione. Cinciarini e Dulkys aprono con un 6-0, Martinoni blocca il parziale ma Milano conduce ora 23-17 e sembra in controllo; Moraschini allunga sul +10 e coach Ferrari ferma tutto a metà periodo. Un 2+1 di Sims fa respirare la Novipiù, ma il maggior talento di Milano esce alla lunga e con facilità gli uomini di Messina si portano sul 35-22. Finale di periodo agevole, White piazza un bel paio di giocate di livello e all’intervallo è +15 Olimpia (41-26). Terzo quarto che prosegue con Milano in controllo mantenendo 15 punti di vantaggio nonostante Roberts continui a martellare dall’arco per Casale; improvvisamente però Milano sparisce dal campo, Cesana e Tomasini trovano due bombe rapide, Sims domina nel pitturato e la gara si riapre clamorosamente col terzo quarto che termina con l’Olimpia avanti 55-51. Nell’ultima frazione una tripla di Micov da ossigeno ai biancorossi ma Casale non muore mai, Battistini e Roberts riportano a meno 5; Olimpia confusionaria in attacco, Roberts è strepitoso e inventa due giocate che valgono la parità con Messina su tutte le furie quando chiama minuto. Mack sigla il vantaggio ma ancora Roberts risponde con la bomba del sorpasso casalese, con Battistini che successivamente porta a +3 i suoi. Chacho Rodriguez seppur in amichevole fa capire chi è, bomba da 8 metri e parità a 1.11′ dal termine; Tarczewski infila il +2, Rodriguez va in lunetta e ne mette solo uno per il 76-73 a 10″ dalla conclusione. Timeout di coach Ferrari, ma Tomasini sbaglia la bomba del pari e Milano vince 76-73 la prima semifinale contro una ottima Casale Monferrato.

 

MILANO: Gravaghi, Mack 4, Micov 5, Dulkys 12, Moraschini 2, White 8, Rodriguez 8, Shashkov 8, Tarczewski 25, Tam, Bramati, Cinciarini 4, Burns

CASALE: Cappelletti, Tomasini 7, Valentini 3, Da Campo, Cesana 3, Sirchia 5, Denegri, Battistini 8, Martinoni 2, Sims 20, Roberts 22, Camara 3

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.