Milano stecca ancora, tutto facile per il Fener: serve un miracolo per i playoff

Coppe Europee Eurolega Home

AX ARMANI EXCHANGE OLIMPIA MILANO 90  – FENERBAHCE BEKO ISTANBUL 104

(17-22, 25-30, 26-21, 22-31)

Milano troppo brutta per essere vera nella partita finora più importante della stagione, al cospetto di un Fenerbahce fortemente rimaneggiato. Basta la versione bis dei turchi, con Guler e Mamuthoglu protagonisti, a dare una bella spallata alle ambizioni playoff dell’Olimpia, ormai fuori dalla post season di Eurolega a meno di un miracolo dello Zalgiris domani al Pireo. Sbagliano ancora alcuni dei protagonisti più attesi, su tutti un pessimo James, i lombardi rincorrono fin dall’inizio e raccolgono la quinta sconfitta consecutiva fra campionato e coppa: è crisi. Il Fener, invece, ottiene il massimo risultato con il minimo sforzo, tenendo a riposo diversi titolari e mettendo in cassaforte il primo posto.

 

Partenza lanciata per Dixon che stravince il duello con James, letteralmente irriconoscibile. Il play americano manda fuori ritmo tutta l’Olimpia che si ritrova subito sotto, Micov e Tarczewski limitano i danni al 17-22 della prima pausa ma l’inerzia è tutta dalla parte del Fenerbahce. Nel secondo periodo Jerrells si mette sulle spalle Milano, prima scivolata a -9 e poi riportata in parità dal suo #55 e da Nunnally. Un’altra fiammata, con le triple di Mahmutoglu, Green e Gurudic, consente agli ospiti di allungare ancora, anche perché dall’altra parte Jerrells predica nel deserto (42-52 all’intervallo).

Nel terzo periodo Milano alza finalmente l’intensità della difesa e sfrutta il bonus speso ben presto dagli avversari per tornare a contatto, sospinta anche da un buon Micov. In avvio di quarta frazione Nunnally firma il -3 ma l’Olimpia si blocca proprio sul più bello, palesando limiti mentali ancora prima che tecnici. Al Fener così bastano un paio di mismatch ben sfruttati da Kalinic per costruire un parziale di 13-0 che di fatto chiude la partita. I biancorossi, infatti, escono mentalmente dal match, rimediano anche due tecnici e scivolano fino a -20 chiudendo 90-104. Finisce malissimo per l’Olimpia con gran parte dei quasi 13mila spettatori che iniziano a lasciare il Forum ben prima della fine e i rimasti che coprono di fischi squadra e soprattutto allenatore.

TABELLINI

Milano: James 8, Micov 15, Fontecchio, Tarczewski 7, Nedovic 3, Kuzminskas 4, Cinciarini n.e., Nunnally 26, Burns, Brooks 7, Jerrells 20, Omic. Coach: Pianigiani
Fenerbahce: Green 12, Tirpanci n.e., Melli 6, Hersek, Mahmutoğlu 10, Kalinic 22, Biberovic n.e., Guduric 9, Guler 6, Dixon 23, Duverioglu 4, Datome 12. Coach: Obradovic

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.