Milano sull’orlo del baratro: Sassari sbanca il Forum e va 2 a 0 con una rimonta clamorosa

Home Serie A News Recap

OLIMPIA A|X ARMANI EXCHANGE MILANO – BANCO DI SARDEGNA SASSARI: 101-112

(21-20, 32-32, 28-19, 14-24, 6-17)

L’Armani Exchange cede anche gara -2. A fare la differenza il fattore psicologico in una gara in cui Milano ha subito la volontà e il carattere guerriero di Sassari, una squadra che sembra non volersi più fermare più. Sotto anche di 14 punti, il Banco ha avuto la forza di soverchiare ogni equilibrio mettendo a ferro e fuoco il campo del Forum. Simbolo della rimonta un Polonara strepitoso da 29 punti, 8/8 da due, 3/6 da tre e 11/14 ai tiri liberi, massimo esponente di una squadra abile nell’annullare anche i 32 di James, i 21 di Micov e i 17 di Nunnally. 

In uscita dai blocchi di partenza l’Armani Exchange subisce la partenza energica del Banco che subito nei primi 5’ minuti di gioco colleziona ben 4 rimbalzi offensivi e un 4/8 da due (9-12). L’Olimpia però non molla terreno e dà vita ad un primo quarto punto a punto. Micov è il primo violino con un caldissimo 4/4 interno da 11 punti e poi si aggiunge Nunnally per l’allungo sul 18-14, un +4 che Sassari taglia quasi completamente alla fine della prima frazione continuando ad attaccare il pitturato nel finale con Cooley e Polonara (21-20). 

Il primo tentativo di allungo della gara giunge nei primi tre giri di lancetta del secondo parziale. L’Olimpia mette a segno 14 punti con un Mike James da 9 in 6’, Kuzminskas e Burns. Gli ospiti però non concedono un centimetro e restano in scia grazie ad un and-one di Polonara valido per il 35-32, ma si trovano contro un MJ davvero caldissimo. Con due triple del play americano e un canestro da sotto di Kuzminskas, Milano riallunga sul +10 (45-35). Ancora una volta Sassari è dura a morire. Un Mike James con 4/4 da tre non basta per demoralizzare i sardi che con i giochi da tre punti di Pierre, le triple e gli and-one di Gentile e di un Polonara ‘on fire’ trasformano la fine di primo tempo in un inferno. Il vantaggio della squadra di Pozzecco sul 50-52 viene però sistemato da un’altra clamorosa tripla di James. 

In uscita dal tunnel degli spogliatoi si gioca ancora ad un ritmo molto alto. Il protagonista della prima metà è un Micov che non si è raffreddato nella pausa e subito mette a referto altri 10 punti marcando un perfetto 6/6 da due e 2/3 da oltre l’arco. Cooley, Carter e Pierre tengono viva Sassari dal pitturato per il 69-63, ma il distacco che l’Armani Exchange riesce a crearsi è dovuto ad un innalzamento di percentuali e un conseguente calo dei sardi sotto il fuoco milanese. Nunnally e Nedovic bombardano dalla lunga distanza trovando solo la retina, James segue – facendo 6/6 dall’arco – come consuetudine nella gara per sancire l’81-69 a poco meno di due minuti dal parziale decisivo. 

Il largo vantaggio milanese dura poco per l’ennesima volta. A riaccendere le polveri sarde ci pensa Polonara con due bombe che scaldano anche i compagni Thomas e Spissu per l’88-83. L’attacco di Milano si spegne. E’ nel pitturato che Sassari chiude sempre di più la forbice fino al -3 grazie ad alcune penetrazioni di Gentile e Spissu frutto di alcune imprecisioni difensive, ma fino a a quando c’è James Milano può tirare sospiri di sollievo, fino a qui: l’americano segna ancora una bomba e stoppa Polonara lanciato verso la meta. E’ proprio però l’ala di Sassari a dare non poche preoccupazioni. L’ex varesino e Spissu fanno 92-89, poi è ancora Polonara a realizzare il tiro dalla media che consegna il 95-92. Ma è a 9 secondi dalla sirena che il Banco completa la rimonta con una tripla di Pierre per il 95 pari per forzare l’OT. 

Sassari è lanciata, Milano bloccata. La truppa di Pozzecco apre il tempo supplementare con un parziale fulminante di 14-0 che manda letteralmente in paralisi i padroni di casa. A guidare la Dinamo sono ancora Spissu, Polonara e Pierre, i tre che di fatto infliggono una sconfitta dolorosa e che complicano in modo ulteriore i giochi per un’Armani Exchange che si sblocca solo dalla lunetta, quando ormai è troppo tardi. Sassari sbanca il Forum per la seconda volta consecutiva 101-112. 

Armani Exchange Olimpia Milano: Della Valle NE, James 32, Micov 21, Musumeci NE, Fontecchio 0, Tarczewski 5, Nedovic 9, Kuzminskas 5, Cinciarini 2, Nunnally 17, Burns 3, Brooks 8; 

Banco di Sardegna Sassari: Spissu 10, Smith 2, McGee 1, Carter 7, Devecchi NE, Magro NE, Pierre 21, Gentile 15, Thomas 14, Polonara 29, Diop NE, Cooley 13;  

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.