Milano vince contro uno Zalgiris non proprio impeccabile, decisivo il primo quarto

Coppe Europee Eurolega Home

L’Olimpia Milano e lo Zalgiris si presentano entrambe alla sfida di stasera con tanta voglia di riscatto. Anche i lituani arrivano, infatti, dalla cocente delusione casalinga maturata nel match di apertura contro il KirolBet Baskonia. Milano, dal canto suo, avrà il compito non poco arduo di dimostrare di avere le carte in regola per far vedere buone cose nella massima competizione europea.

 

AX Armani Exchange Milano – Zalgiris Kaunas 85-81

(23-7, 20-29, 21-23, 21-22)

Il match si apre nel migliore dei modi per la squadra di casa che infila subito un miniparziale di 8-0 aperto dalla tripla di Brooks. Scola infiamma subito il pubblico del forum con due assist spettacolari ed una tripla. Lo Zalgiris fatica molto a battere l’ottima difesa di squadra dell’Olimpia che fa lievitare la statistica delle palle perse dai lituani. Passano quasi sei minuti prima che gli ospiti riescano a mettere a referto i primi punti con un canestro forzato di Grigonis. Al di là delle straordinarie percentuali al tiro, l’Armani Exchange costruisce il proprio vantaggio su una pazzesca intensità difensiva che permette ai biancorossi di scappare via. Alla  fine del primo quarto il tabellone luminoso recita HOME 23-7 GUESTS. Il secondo periodo si apre con un parziale di 7-0 in favore degli ospiti che tentano di entrare in partita riportandosi fino al -9 sul 23-14. I padroni di casa riescono, complice un timeout di coach Messina, a tornare a segnare.  La reazione dei lituani, però, è quasi implacabile: gli ospiti sembrano essersi accesi all’improvviso e riescono a tornare fino al -4 sul 27-23. Le giocate di Rodriguez e Scola si oppongono ai canestri di Lekavicius, permettendo ai padroni di casa di mantenere parte del vantaggio ed affacciarsi alla pausa lunga sul 43-36.

Al rientro sul parquet si assiste ad un miniparziale di 6-0 per l’Olimpia che infiamma nuovamente il pubblico milanese, fomentato ulteriormente dallo spettacolare botta e risposta tra le due squadre. L’Armani Exchange riesce a mantenere il vantaggio sostanzialmente invariato e dopo metà del terzo periodo i padroni di casa sono ancora fermi a +7 sul punteggio di 57-50. Nella seconda metà del periodo lo Zalgiris prova ad aumentare il ritmo e ritorna pericolosamente in partita, costringendo nuovamente coach Messina a fermare il gioco. Lo Zalgiris continua a spingere e l’Olimpia riesce a mantenere ancora un minimo vantaggio di 5 punti grazie soprattutto alle giocate difensive di uno straordinario Jeff Brooks. Il terzo periodo si chiude sul punteggio di 64-59. In avvio di ultimo quarto sono i padroni di casa a scappare via sul 73-63. I lituani rispondono subito a tono grazie anche ad un Walkup pauroso che, con un parziale personale di 10 punti, riporta il punteggio sul 73-70. Coach Messina si appella all’esperienza di Micov che non lo delude. Le giocate del professore, insieme ai punti di Michael Roll, permettono a Milano di mantenere l’esito del match relativamente sotto controllo. Nel finale i biancoverdi mettono pressione ai padroni di casa raggiungendo il -2 a quota 81-79 grazie ad un canestro inventato dal solito Grigonis. L’AX Armani Exchange riesce a resistere e, grazie soprattutto alla freddezza di Micov, porta a casa una vittoria molto importante che darà sicuramente morale e fiducia ai ragazzi di coach Messina. Il punteggio finale di 85-81 regala ai milanesi la prima, soddisfacente, vittoria della stagione in Eurolega.

AX Armani Exchange Milano: Rodriguez 17, Moraschini, Della Valle 4, Cinciarini, Biligha 4, Tarczewski 8, Roll 6, Brooks 14, Micov 13, Scola 11, White 8, Burns NE.

Zalgiris Kaunas: Walkup 19, Perez, Hayes 5, Jankunas 6, Milaknis 8, Goben 2, Jokubaitis NE, Grigonis 13, Lekavicius 11, Leday 5, Ulanovas 2, Landale 10.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.