Miracolo a Podgorica: il Buducnost sconfigge il CSKA

Coppe Europee Eurolega Home

BUDUCNOST VOLI PODGORICA – CSKA MOSCA 93-92

(17-21; 18-28; 30-18; 28-25)

Miracolo del Buducnost che in un colpo solo abbandona l’ultimo posto in classifica, e riesce in quello che nelle prime 8 giornate non era riuscito a nessuno, cioè battere il CSKA Mosca. In una partita pazza, i montenegrini recuperano 17 punti di svantaggio grazie a un terzo  periodo sensazionale, e grazie anche a un irreale 60% dall’arco trovano la seconda sconfitta stagionale in Eurolega. Bene la coppia Clark (18 punti con 6/7 dal campo e 3/3 ai liberi) Godric (17 punti), e menzione speciale per Nikolic, autore di 14 punti e del canestro decisivo. Ai moscoviti non bastano i 19 punti + 6 assist di De Colo.

Partenza sprint del CSKA che in 3′ minuti si porta subito sul 11-0 (De Colo subito protagonista), con un parziale che sembra poter condizionare la partita. I padroni di casa provano a reagire con Clark e Godric, che riducono il parziale fino al 17-21 del primo periodo. Hines con quattr0 canestri e De Colo con due, guidano il parziale di 11-1 e riportano i russi avanti di 15 lunghezze con 4′ da giocare; il Buducnost è in evidente difficoltà e il canestro di un positivo Peters porta il CSKA sul +17. Il primo tempo termina 35-49. Chi credeva che la partita fosse di fatto già conclusa si sbaglia di grosso, perché i montenegrini rientrano in campo con tutt’altro piglio, e guidati dal duo Godric-Clark (11 punti a testa nel solo terzo periodo) ricuciono fino al 65-67 al 30′. Nel solo terzo quarto sono 5 le triple messe a segno dal Buducnost, con percentuali irreali che il CSKA non è riuscito a limitare. Negli ultimi 10′ è partita vera, ancora due tiri pesanti di Clark e Nikolic valgono il 71-71. Higgins riporta gli ospiti sul +5, ma è ancora una tripla di Nikolic (4/7 dall’arco) a valere il pareggio a quota 84 con 3′ da giocare. La tripla di Higgins vale il vantaggio CSKA, ma sull’azione successiva Jackson segna la sua unica tripla del match per il nuovo +2 Buducnost. Nel finale punto a punto il Clyburn non trema ai liberi e fa 2/2, ma il canestro di Nikolic su rimbalzo offensivo vale la stupenda vittoria per il Buducnost, perché il jumper di Higgins sulla sirena si infrange sul ferro. Miracolo a Podgorica: Buducnost batte CSKA 93-92.

 

  • 10
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.