Mitchell sul caso-Davis: “I giocatori dovrebbero poter scegliere per che squadra giocare”

Home NBA News

La trattativa tra i Los Angeles Lakers ed i New Orleans Pelicans per cercare di portare Anthony Davis in gialloviola prima della trade deadline si è conclusa con un nulla di fatto e la presa di posizione della stella dei Pelicans ha fatto molto discutere.

L’ultimo ad esprimersi sui fatti è stata la stella degli Utah Jazz, Donovan Mitchell, che si è schierato apertamente dalla parte del giocatore: “Penso che i giocatori debbano poter decidere dove giocare. La gente potrà anche non essere d’accordo ma alla fine, se vuoi andare a lavorare da un’altra parte, è una scelta tua! Noi giochiamo di fronte a milioni di persone, quindi tutto ciò è giudicato diversamente. Non penso che tutto ciò fermerà Davis, gli farà cambiare idea o non gli permetterà di fare ciò che vuole. E penso che noi tutti glielo dobbiamo, gli dobbiamo permettere di fare quello che vuole. Si tratta della sua vita, delle sue scelte, e deve essere libero di prenderle quando vuole“.

Una presa di posizione netta e controcorrente quella di Mitchell, che sembra però sottovalutare l’importanza e la validità di un contratto di lavoro firmato tra chi è a tutti gli effetti un dipendente di una società e la società stessa, in questo caso una franchigia NBA.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.