Mitoglou e Nedovic non perdonano: Khimki umiliato e sempre più in fondo alla classifica

Coppe Europee Eurolega

Panathinaikos Atene – Khimki Mosca 94-78

(23-20; 46-33; 70-51)

La partita inizia a ritmi bassi: sia il Pana che il Khimki sbagliano molto nei primi minuti di gioco. Con calma ingranano, rispettivamente, Mitoglou e Mickey, che fanno sì che il divario tra le due squadre sia quasi impercettibile. Al termine del primo quarto il punteggio è infatti di 23-20 in favore dei padroni di casa. Nel secondo periodo l’inerzia è inizialmente degli ospiti, che con un assolo di Zaytsev trovano addirittura il sorpasso. Poi, però, il meccanismo del Khimki si inceppa e i greci ne approfittano con Mitoglou e Nedovic. L’ex-Milano in pochi minuti segna dieci punti, spezza le gambe agli avversari e poi torna a godersi il dominio biancoverde dalla panchina. Alla pausa lunga il Pana è davanti 46-33.

Nel secondo tempo la musica non cambia. Nelle file dei russi Bertans sparacchia e l’assenza di Shved condanna Mickey e McCollum a fare gli straordinari. Il Pana, dal canto suo, continua a trovare la via del canestro con il solito Nedovic ma soprattutto un Mitoglou in stato di grazia. Il Khimki è poco più di uno sparring partner e comincia l’ultimo periodo di gioco con un passivo di quasi venti punti (70-51). Negli ultimi dieci minuti i russi provano a recuperare, ma il tentativo di rimonta comincia troppo tardi. Alla fine Mickey e McCollum, 42 punti in due, devono arrendersi di fronte all’organizzazione degli avversari, che vincono in scioltezza con il punteggio di 94-78. Il Pana si porta quindi a sette successi, mentre il Khimki scivola sempre più in fondo alla classifica, con ben diciannove sconfitte all’attivo.

Panathinaikos: Mitoglou 29, Nedovic 21, Kalaitzakis 7.

Khimki: Mickey 25, McCollum 17, Zaytsev e Bertans 10.

Fonte immagine: euroleague.net

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.