Mondiali: dopo un inizio difficile, il Brasile annienta l’Argentina

Home

BRASILE – ARGENTINA 85-65

Parziali: (13-21, 20-15, 24-13, 28-16 )

MADRID – Ottavo di finale tutto sudamericano quello tra Brasile e Argentina, che si prospetta molto equilibrato ed assai intenso. I verde-oro si presentano da secondi del Gruppo A, alle spalle della Spagna, mentre l’Argentina ci arriva essendosi qualificata come terza del Gruppo B, dietro Grecia e Croazia. La vincente sfiderà la Serbia, vittoriosa nel pomeriggio contro la Grecia.

L’equilibrio regna sovrano per la prima metà di quarto con le squadre che mandano a referto entrambi i propri quintetti. Tuttavia l’albi-celeste, scava il primo divario importante della partita, nel finale di frazione con un 11-3 di parziale, in cui sale in cattedra Pablo Prigioni, che mette due triple per mandare le squadre alla prima pausa sul punteggio di 13-21. Tornano bene in campo i verde-oro  con un mini parziale di 5-0 ma Prigioni e Scola ripristano le distanze. Giovannoni spara la sua seconda tripla di serata, convertendo il libero supplementare causato dal fallo di Gutierrez ma Campazzo continua a regalare spettacolo. Si viaggia a ritmi alti, quelli voluti dal Brasile che recupera terreno grazie ai tiri liberi, ma tanti, troppi errori al tiro da ambo le parti. Una tripla di Gutierrez  riporta l’Argentina avanti di 5 ma Barbosa, ancora dalla lunetta, porta le squadre all’intervallo sul 33-36.

Cambia la faccia della partita, ritmi più compassati ma grandissima intensità difensiva, tanto che i primi due punti di Vieira, arrivano dopo i primi 3 minuti. Il Brasile è più incisivo e trova il sorpasso con Splitter e Vieira che chiudono un parziale di 9-0. Scola si sblocca dopo tanti errori ma la brutta notizia arriva da Prigioni che esce dalla partita con 4 falli a carico. Varejao e Splitter continuano a dominare sotto canestro e portano i verde-oro sul +9. Campazzo e Hermann metteno due triple di importanza capitale ma Neto ed il solito Vieira riallungano per il Brasile, chiudendo il terzo quarto sul 57-49. Coach Lamas rischia Prigioni e Scola con 4 falli ma l’inerzia è tutta per il Brasile che tocca subito il +15. Safar non vuole mollare e con due triple prova a riaccendere le speranze argentine; niente da fare, i brasiliani non sbagliano più nulla con Neto e Nenè che di fatto chiudono il match sul 73-55.  Il finale è di pura amministrazione per il Brasile che raggiunge meritatamente i quarti di finale dei Mondiali, infliggendo un pesante passivo ai colleghi sudamericani: il risultato finale è di 85-65.

Tabellini:

BRASILE: Neto 21, Vieira 13, Splitter e Barbosa 10

ARGENTINA: Prigioni 18, Campazzo 11, Safar 10

 

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.