Mondiali, Gruppo C: Faried e Davis straripanti, la Turchia cede nel secondo tempo

Home

STATI UNITI-TURCHIA 98-77

BILBAO

(16-16, 35-40, 66-60, 98-77)

Faried, mattatore della serata
Faried, mattatore della serata

A differenza di quanto possa dire il +21 finale, per gli americani è stato tutt’altro che una passeggiata. La partita si apre con una schiacciata di Faried, a cui segue una super stoppata di Davis al primo tiro degli ottomani, che reagiscono con un 2+1 di Hersek. Le guardie statunitensi litigano con il ferro, in particolare Stephen Curry che esordisce con un 0/2 da tre, la sua specialità. La Turchia non ha intenzione di mollare un centimetro e risponde colpo su colpo ai punti di Faried ed Irving. Dopo sei minuti è la vicecampione del mondo a condurre (12-14). Polveri bagnate negli ultimi minuti, la partita si ferma sul 16 pari. Riparte il secondo quarto con Curry che finalmente centra il canestro dall’arco, seguito da una schiacciata del solito energico Faried. Primo break per gli americani che si portano sul +5. La Turchia non è ancora doma, la difesa a zona dà i suoi frutti e mette in crisi gli atleti avversari, riuscendo a raggiungere gli americani sul punteggio di 24-24. A ridosso dall’intervallo le guardie turche colgono la palla al balzo e tentano la fuga, portandosi sul 40-35 alla pausa lunga. Di ritorno dagli spogliatoi, Faried riesce a rimettere il match in equilibrio e la tripla di Curry vale il +5. A inizio quarto quarto la benzina per la Turchia inizia ad esaurirsi e le doti atletiche dei campioni del Mondo in carica completano il resto, piazzando il 10-0 di parziale che di fatto chiude la partita. Sale in cattedra Anthony Davis che giustizia le imprecisioni dei turchi e fa piazza pulita in area. Gli USA dilagano nel finale, sfiorando il trentello, ma si fermano a ventuno lunghezze. Turchia perfetta per ventinove minuti, ma gli USA sono di un altro pianeta.

USA: Faried 22, Davis 19, Harden 14

TURCHIA: Akyol 12, Guler 9, Savas 9

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.