Montegranaro la spunta al supplementare contro Ferrara

Home Serie A2 Recap

FERRARA 95 – 99 MONTEGRANARO

(22-19, 20-25, 26-24, 17-13, 10-14)

 

Non bastano i tempi regolamentari all’Extralight Montegranaro per avere ragione di Ferrara in questa sfida tra seconda e ultima del campionato, con la vittoria che arriva dopo 45′ di gioco per 99-95. Continua, infatti, la serie di sconfitte consecutive della Bondi (6); oggi però, almeno sul piano del gioco, la rotta sembra cambiata e in questo potrebbe aver influito il cambio in panchina con l’arrivo ad inizio settimana di Spiro Leka. La Bondi è apparsa meno Swann-dipendente (29 Campbell, 16 Fantoni) e soprattutto le va dato merito di non essersi mai disconnessa dalla partita nonostante alcune transizioni difensive siano ancora da sistemare (85 concessi nei tempi regolamentari). D’altra parte Montegranaro manda cinque uomini in doppia cifra e con un Corbett da 27+10 riesce a vincere una sfida che si pronosticava molto complicata.

 

Ferrara parte contratta in attacco ma complessivamente attenta in difesa contro la seconda forza del campionato. I primi cinque del match sono di Corbett, Swann risponde da tre e il primo periodo è giocato punto a punto. L’attacco Bondi sembra aver trovato soluzioni alternative a Swann, con Fantoni che produce 8 punti nei primi 10′ chiusi dalla Bondi avanti di 3, 22-19. 4-0 della Extralight in avvio di secondo quarto, a segno Testa e Simmons. Minuto di sospensione voluto da Leka che riaccende i suoi che hanno il merito di non lasciare scappare gli ospiti. Due triple di Campbell rispondono ad altrettanti punti di Corbett (già 11 a 3′ dall’intervallo). Ancora Fantoni appoggia il 34-35, poi due amnesie difensive della Bondi e Simmons con Mastellari producono 5 punti e il primo allungo (34-40) di Montegranaro. Si riavvicina la Bondi nei minuti finali e la bomba di Ganeto sulla sirena chiude il primo tempo 42-44.

Dopo 4′ minuti gli equilibri in campo sono invariati, Montegranaro si affida a Negri (5) e la Bondi ad un Panni da 8 punti consecutivi. Aumentano le percentuali dall’arco dell’Extralight, 5/7 nel terzo periodo (con le prime due frazioni chiuse a 3/13), ma l’attacco della Bondi trova buone soluzioni e la tripla di Swann vale il 58 pari a 4′ dalla fine del periodo. Si porta addirittura avanti il Kleb con Molinaro prima della seconda tripla del quarto di Mastellari e dei primi 3 della gara di Amoroso per il 68-72 al 30′. Una tripla di Corbett per l’Extralight e una di Molinaro più un appoggio di Campbell per la Bondi sono gli unici punti messi a referto da entrambe le squadre nei primi 5′ di un decisivo ultimo periodo. A 4′ dalla fine Amoroso segna dall’arco (1/8 fino a quel momento) i tre punti del 74-79, Mastellari avrebbe anche la possibilità di chiudere anzitempo la contesa. Campbell mantiene accesa la speranza con un 2+1, un fallo tecnico a Calò e i 2 punti consecutivi dalla lunetta del solito Corbett complicano però la rimonta. A 55” dalla sirena Panni insacca da 3 il -2 (83-85) e con il timeout Pancotto prepara l’ultimo attacco dei suoi. Il tiro di Amoroso esce e nella frenesia la Bondi prima perde palla con Swann poi la recupera con lo stesso americano che segna dall’area i due punti dell’85 pari ed è overtime.

Corbett con 4 consecutivi apre il supplementare, rispondono prima Campbell, che procura anche il quinto personale di Simmons, e poi Panni dall’area. 87 pari a 2’20”. I tanti giri in lunetta con le squadre in bonus premiano Montegranaro che a 9” dalla fine è avanti 94-97. Nell’attacco successivo la Bondi non riesce a trovare il canestro della parità; vince l’Extralight 99-95.

 

 

TABELLINI:

BONDI: Conti, Swann 17, Petrolati 2, Fantoni 16, Ganeto 5, Molinaro 7, Mazzoleni, Barbon, Panni 15, Calò 4, Campbell 29, Liberati 2. All.re Leka

MONTEGRANARO: Treier, Testa 3, Mastellari 14, Simmons 14, Palermo 8, Petrovic 2, Negri 14, Corbett 27, Amoroso 11, Traini 6. All.re Pancotto

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.