Moss e Abass fanno volare Brescia, Milano cede dopo un tempo supplementare

Home Serie A Recap

Germani Basket Brescia – Armani Exchange Milano 92-86

(13-17; 25-16; 22-23; 16-20; 16-10)

Il vantaggio, la rimonta, poi Moss e Abass operano la vendetta degli ex e consegnano a Brescia una vittoria batticuore, contro una Milano troppo incostante e convincente rispetto ai potenziali ritmi che può tenere: dopo un primo periodo con poche emozioni e ed entrambe le squadre a scaldare la mano, i padroni di casa hanno dato un primo strappo alla gara con un importante secondo periodo. Ciò ha spinto i meneghini a cambiare passo con un’inizio di ripresa più convincente: Brescia ha risposto bene tenendo il vantaggio e trovando il +8 con meno di 5′ di gioco, ma Milano ha reagito di forza rimontando fino all’overtime. Ma nel supplementare Moss e Abass si sono erti sulle spalle la squadra portandola alla vittoria.

Il match comincia a mani fredde da parte di ambo le compagini: Milano riesce a costruire bene tiri aperti ma a concretizzare poco, mentre i padroni di casa si affidano alle iniziative dei singoli nell’attaccare il ferro; il primo divario è targato Olimpia con le triple di Brooks e Cinciarini e sono proprio i tiri dall’arco l’arma su cui puntano forte i meneghini, ma Brescia resta in scia nonostante i troppi errori dentro l’area (10-13). Il primo periodo scorre con pochi sussulti e termina sul 13-17. Nel secondo quarto entrambe le formazioni fanno la valere la forza dei singoli, i quali tengono l’incontro sempre sul filo dell’equilibrio con i milanesi avanti e i biancoblu sempre a inseguire; le triple di Laquintana e Moss consegnano il primo vantaggio della gara ai padroni di casa, mentre gli ospiti cominciano a perdere colpi nel trovare il canestro. Beverly allunga il divario a 7 lunghezze, ma gli uomini di Pianigiani restano lì sul 38-33 che manda tutti negli spogliatoi.

Alla ripresa del gioco, Milano cambia registro attaccando il canestro con maggiore fluidità e convinzione: Brescia riesce a tenere con Beverly e Moss il vantaggio sui meneghini, ma l’asse Brooks-Nunnally resta con il fiato sul collo dei padroni di casa (52-51);  Nedovic dall’arco rimette gli ospiti in vantaggio, ma prima dell’ultimo periodo è ancora tutto da decidere con il tabellone che recita 60-56. La Leonessa va subito sul +7, ma l’Olimpia è subito di nuovo in scia (65-63): Moss e Abass però mettono in piedi un 6-0 che ricaccia indietro gli avversari. Milano perde colpi andando a sbattere contro la difesa bresciana dentro l’area, poi nel finale alza il livello di intensità su ambo le metà campo rientrando in gara sul 76-74 a 69” dalla fine: Nunnally sbaglia un appoggio facile per il pareggio, poi Vitali grazia Milano con uno 0/2 dalla lunetta e proprio Nunnally da lì pareggia. Con 8.3” sul cronometro, Abass sbaglia per la vittoria: si va al supplementare.

Nunnally contro Moss apre l’overtime, poi un gioco da tre punti di Abass e Moss dall’arco danno il +6 alla Leonessa; Kuzminskas accorcia con la tripla, ma ancora Abass infila 5 punti macigneschi che lanciano i biancoblu verso la volata decisiva. Milano non ne ha più e Brescia vince 92-86.

 

BRESCIA: Hamilton 5, Abass 23, Vitali 6, Laquintana 7, Cunningham ne, Caroli ne, Beverly 15, Zerini, Moss 27, Sacchetti 7

MILANO: Della Valle, Micov 7, Fontecchio, Tarczewski 6, Nedovic 8, Kuzminskas 14, Cinciarini 11, Nunnally 25, Burns 4, Brooks 11, Omic

(nel link le statistiche complete)

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.