Mosse Lakers: incontrato Aldridge e regna l’ottimismo, intanto resta Sacre

NBA News

I Los Angeles Lakers si apprestano ad essere una delle franchigie più attive sul mercato dei free agent quest’estate, dopo aver chiamato D’Angelo Russell al Draft con la scelta numero due i giallo-viola sono alla ricerca di un lungo e i nomi, come ci si potrebbe aspettare dalla piazza, sono illustri: LaMarcus Aldridge e DeAndre Jordan.

Se dovesse arrivare uno dei due, o anche entrambi come ipotizzato da Adrian Wojnarowski, i Lakers dovranno sborsare diversi dollari per i relativi contratti, che si aggirerebbero intorno al massimo salariale. Per questo motivo pare che la dirigenza abbia iniziato a cercare acquirenti per Nick Young, in modo da liberare spazio salariale.

La free agency è ufficialmente partita a mezzanotte e subito i Lakers hanno incontrato Aldridge, cercato da mezza NBA ma per cui i lacustri sembrano in vantaggio, a pari-merito con i San Antonio Spurs. Dall’incontro, a cui ha presenziato anche Kobe Bryant, è trapelato molto ottimismo. Fonti presenti hanno riferito di come il giocatore, ormai ex Portland Trail Blazers, sia rimasto molto impressionato e interessato dall’idea di unirsi al Black Mamba per rilanciare una squadra che manca ai Playoffs da ormai due anni. Da parte sua, anche Kobe è sembrato soddisfatto di quello dimostrato da Aldridge durante il faccia-a-faccia, durato circa due ore. Non c’è ancora ovviamente alcun accordo, il giocatore vedrà prima altre squadre tra cui, appunto, gli Spurs, ma sicuramente Mitch Kupchack ha per il momento giocato le carte giuste.

Parlando sempre del reparto lunghi, l’entourage dei Lakers volerà a Washington per incontrare Greg Monroe, un altro obiettivo in alternativa a Aldridge che però interessa molto ai New York Knicks. Per quanto riguarda invece le certezze, rimarrà Robert Sacre, il cui contratto è diventato garantito per un milione di dollari nella prossima stagione. I giallo-viola hanno intanto chiamato Ed Davis, che ha disputato l’ultimo anno proprio ai Lakers ma ora è free agent, ma il giocatore vuole prima incontrare altre squadre per decidere il proprio futuro.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.