MVP Ladder – due uomini in fuga: Anthony Davis e James Harden

Home Ladder NBA

dt.common.streams.StreamServer

Arrivati alla boa di un decimo della stagione regolare, ci accingiamo a parlare di MVP; queste prime 8/9 partite ci hanno detto, subito, che un duo ad ovest potrebbe cominciare a far cambiare le gerarchie della NBA.
Gli individui in questione sono Anthony Davis e James Harden. I due, il primo anche senza un supporting cast di altissimo livello, stanno letteralmente trascinando New Orleans e Houston alla durissima zona play-off dell’Ovest.
Anthony Davis ha elevato il suo gioco, portandolo ad una dimensione paragonabile a quella di Garnett e Duncan ai tempi d’oro: tiro dalle media, stoppate, atletismo, difesa su qualsiasi tipo di giocatore, rimbalzi, letture di gioco e presenza che tra pochi mesi potrebbe essere anche onnipotenza cestistica.
James Harden, dal canto suo, sta intavolando la sua migliore stagione in carriera, il pick and roll giocato con Howard è qualcosa di sensazionale (i due in campo garantiscono +10 agli Houston Rockets); le letture offensive sono straordinarie ed il coinvolgimento dei compagni procede alla grande.
Certo i giocatori presi durante la ricostruzione targata Morey rappresentano il supporting cast perfetto per il duo Harden-Howard (Papanikolau, Ariza, Jones e Beverley non pretendono la palla in mano e difendono alla grande).

Bisogna notare come entrambi i giocatori siano apparsi ai Mondiali giocati in Spagna e come effettivamente possano risultare più in forma rispetto agli altri big, ma va riconosciuta la grande crescita, soprattutto mentale, dei due.

Guadagnata la pole position, il duo dell’Ovest dovrà difendersi dai soliti Lebron James (41 ieri notte), Carmelo Anthony (46 per rispondere a Lebron) e Kevin Durant (che dovrebbe tornare a dicembre per giocarsi le sue carte), ma soprattutto dal ragazzo con la maglia numero 30 dei Golden State Warriors. Steph Curry guida una delle papabili outsider-contender di questa annata NBA.
Da non dimenticare ci sono sicuramente Chris Paul, Kobe Bryant (che sta a dir poco sparacchiando), Marc e Pau Gasol ed infine DeMarcus Cousins che sta portando i suoi Sacramento Kings ad una annata per lo meno valida.

Per finire riportiamo una interessante tabella, estratta dal sito NBA con le principali statistiche e i posizionamenti dei 30 migliori giocatori attuali.
A primeggiare per numero di “medaglie” troviamo James Harden e Dwight Howard, ma per numero di “ori” Steph Curry e Anthony Davis:

articolo1
Nella classifica sono stati inseriti solo giocatori a “medaglia” o candidati alla corsa da MVP.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.