stewart

NBA – Anthony Davis, DeAndre Jordan e Carmelo Anthony commentano la rissa tra LeBron e Stewart

Home NBA News

L’highlight della notte NBA è sicuramente lo scontro lungo e pericoloso tra LeBron James e Isaiah Stewart durante la gara tra Pistons e Lakers. Una gomitata di James a rimbalzo, apparentemente fortuita, ha generato l’ira impazzita dell’avversario che, sanguinante, ha più volte cercato di arrivare faccia-a-faccia con la superstar giallo-viola. I due alla fine sono stati entrambi espulsi: LeBron per la gomitata, Stewart per la reazione.

Dopo la gara, vinta dai Lakers in rimonta (dopo la rissa erano scivolati anche a -17), i giallo-viola in conferenza stampa hanno parlato di quanto accaduto. “Tutti in NBA sanno che LeBron non è un giocatore scorretto. Appena lo ha colpito, si è voltato come per dire ‘Colpa mia, non volevo farlo’. Non so cosa Stewart volesse fare, ma so che la nostra squadra, dal primo al quindicesimo uomo, non glielo avrebbe permesso. Avremmo protetto nostro fratello… Non lo ha fatto di proposito” ha dichiarato Anthony Davis.

“La rissa poteva fare due cose: farci a pezzi oppure unirci, e penso ci abbia unito. Eravamo sotto, avremmo potuto facilmente mollare, lasciarci scappare la gara, ma non lo abbiamo fatto. Abbiamo continuato a combattere e sapevamo che con LeBron fuori dai giochi avremmo dovuto dare tutti di più” ha aggiunto DeAndre Jordan.

Un’idea simile a quella di Carmelo Anthony: “Avremmo potuto lasciarci facilmente scappare la partita, ma dovevamo stare uniti in un momento del genere. Ci voleva una situazione così per accendere il fuoco dentro di noi”.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.